Argomenti:

Abusivismo: Federfiori scrive ai prefetti

Il presidente Sprocatti chiede un intervento presso i sindaci per combattere il dilagare del fenomeno. "Siamo penalizzati dall'indifferenza delle autorità competenti nell'applicazione delle leggi vigenti".

 

Il presidente di Federfiori-Confcommercio-Imprese per l'Italia, Carlo Sprocatti, ha inviato una lettera a tutti i prefetti e per conoscenza al garante della Concorrenza e del Mercato per chiedere un intervento presso i Sindaci dei Comuni di competenza per combattere il dilagare dell'abusivismo.

I fioristi Italiani, scrive Sprocatti, "sono penalizzati dall' indifferenza da parte delle autorità competenti nell'applicazione delle leggi vigenti contro l'abusivismo. Nell'imminenza della Festa della Donna, appuntamento di grande importanza per la categoria, richiamo la necessità di una controllo rigoroso, da parte degli organi preposti, contro ogni forma di abusivismo commerciale e di vendita irregolare di mimosa. Il danno subito incide in maniera sostanziale sulle attività dei nostri associati, ancor più oggi in un momento di gravi difficoltà in cui versa il nostro settore, e la questione va affrontata con la massima serietà ed attenzione". "Lo chiedo - conclude il presidente di Federfiori - anche a nome di 23.000 famiglie, che pagano regolarmente le tassee che ogni giorno lottano per arrivare a fine mese".

07 marzo 2013