Accordo tra Confcommercio Vicenza e Fei

Il protocollo d'intesa, firmato nell'ambito del programma di sviluppo di "Confcommercio Professioni", offre nuove opportunità alle oltre 120 imprese della provincia e ai liberi professionisti soprattutto dal punto di vista della formazione.

Confcommercio Vicenza e Fei (Federazione Erboristi Italiani) hanno firmato nei giorni scorsi a Roma un protocollo d'intesa con l'obiettivo di rafforzare la consulenza e i servizi offerti ai professionisti del settore. L'accordo nasce nell'ambito del programma di sviluppo, anche in provincia di Vicenza,  di Confcommercio Professioni, la nuova realtà nazionale che intende rappresentare tutti quei lavoratori autonomi (titolari di partita Iva) che operano nell'ambito delle così dette "professioni non regolamentate", vale a dire non  tutelate da "Ordini" o riconosciute da specifiche leggi. In provincia si contano oltre 120 negozi di erboristeria, la maggior parte dei quali iscritti a Confcommercio, e proprio l'alta rappresentatività nel settore e la necessità di garantire standard sempre più elevati di assistenza è stata la motivazione fondamentale dell'accordo, che riguarda anche i liberi professionisti. Tra i principali contenuti del protocollo d'intesa - siglato dal presidente di Confcommercio Vicenza Sergio Rebecca e dal presidente della Fei Angelo di Muzio – l'impegno congiunto nella formazione, che vedrà l'associazione vicentina impegnata nell'organizzazione  delle attività di aggiornamento professionale gestite dagli esperti della Federazione nazionale, garantendo così alle imprese e ai professionisti vicentini un'offerta in loco di formazione continua ai fini della certificazione dell'erborista. Imprese e professionisti vicentini potranno poi contare, in Confcommercio, su  informazioni e su un supporto consulenziale ancor più specifici sugli aspetti professionali e legali, grazie proprio  alla sinergia tra l'Associazione e gli esperti della Fei. "La crescente attenzione dei consumatori ai temi della salute e del benessere richiede un forte impegno degli erboristi su tutti i fronti – afferma Sergio Rebecca, commentando l'accordo - e in particolare di essere sempre aggiornati sullo sviluppo del settore e sulle ultime novità normative. Possiamo dire che con questo accordo stiamo dando ai nostri associati l'opportunità di sfruttare un bagaglio di conoscenze e informazioni ancor più ampio e particolareggiato, contribuendo così a rafforzare le competenze richieste ad una professione che ha notevoli possibilità di sviluppo".

24 marzo 2016