Per Anapa-ReteImpresAgenzia gemellaggio con la francese Agea

Si è tenuto a Parigi il 17 e 18 febbraio l'incontro tra i vertici delle due associazioni che rappresentano gli agenti professionisti di assicurazione con il coinvolgimento dei Gruppi Agenti. Anapa-ReteImpresAgenzia sale in cattedra all'Università di Parma.

Si è tenuto a Parigi il 17 e 18 febbraio l'incontro tra i vertici delle due associazioni, italiana e francese, Anapa Rete ImpresAgenzia e Agea (Agent Général d'Assurance), che rappresentano gli agenti professionisti di assicurazione con il coinvolgimento dei Gruppi Agenti. Vincenzo Cirasola, presidente nazionale ed Enzo Sivori, vice presidente e coordinatore dei Gruppi Agenti, hanno incontrato Patrick Evrard, presidente di Agea, ed hanno gettato le basi per il gemellaggio tra le due associazioni, che si celebrerà con la partecipazione di Evrard al Forum dei Gruppi Agenti in programma prossimamente. "È un risultato molto importante per Anapa Rete ImpresAgenzia, ma soprattutto per tutta la categoria " ha commentato Cirasola "un grande passo avanti, dal respiro internazionale, verso il nuovo modo di fare rappresentanza ed un riconoscimento alla lungimiranza che ci ha sempre contraddistinto. Dopo la partecipazione in BIPAR, la nostra associazione, che ha recentemente aderito fin dall' inizio alla Charter on Digitalisation dell'istituzione europea, assume una relazione extra italiana significativa". "Sincronizzare il pensiero politico all'interno di un Gruppo Agenti con quello di più ampio respiro nelle trattative di primo livello," ha sottolineato Sivori, "senza perdere identità, ma al contempo confrontandosi al di fuori dei limiti del proprio perimetro, è la vera sfida imposta dai temi attuali che riguardano l'intermediazione". "Siamo felici di questo gemellaggio" ha aggiunto Evrard "che ci inorgoglisce, perché significa che il nostro modo di concepire la rappresentatività diventa un modello. Speriamo che il nostro contributo e l'esperienza agevoli il percorso di Anapa nel diventare a pieno titolo l'Agea italiana".

 

Anapa-ReteImpresAgenzia sale in cattedra all'Università di Parma

Un dialogo costruttivo e tanta curiosità su come è nata e sta evolvendo la professione dell'agente di assicurazione. E' stato questo il clima che ha accompagnato la "lectio magistralis" tenuta da Vincenzo Cirasola, come presidente nazionale di ANAPA Rete ImpresAgenzia e del Gruppo Agenti Generali, al Corso Universitario di Insurance e Risk Management presso il Dipartimento di Economia dell'Università degli Studi di Parma. Su invito del professore Claudio Cacciamani, titolare della cattedra, l'esperto ha coinvolto la platea degli studenti in un dibattito sul ruolo dell'agente professionale e sull'imprenditorialità della professione. Dopo avere toccato i punti fondamentali della professione e del ruolo economico-sociale dell'agente, Cirasola si è soffermato sulle opportunità offerte da tale professione e sui motivi per cui un giovane laureato in finanza e risk management dovrebbe intraprendere tale percorso lavorativo. Gli studenti si sono dimostrati molto interessati intervenendo con domande e richieste di informazioni. "Sono molto orgoglioso ed emozionato per la giornata che ho vissuto" ,racconta Cirasola. "E' sempre per me un grande piacere confrontarmi da vicino con giovani così preparati e interessati a conoscere la professione di agente di assicurazione. Spesso, sbagliando, si crede che la nostra sia una professione per figli d'arte. Niente di più errato. La platea presente e il tenore delle domande rivoltemi è testimonianza della volontà che i giovani hanno di conoscere da vicino questa professione e che non la disdegnano affatto. Un plauso quindi al professore Cacciamani che ha organizzato l'incontro. Mi auguro che anche altri docenti ne seguano l'esempio, in modo che s'inizi a parlare della nostra professione con il tenore che le appartiene", ha concluso Cirasola.

22 febbraio 2016