Auto, mercato europeo sempre con il segno più

Considerando i Paesi Ue più l'area Efta, le immatricolazioni sono salite del 5,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Nei primi undici mesi del 2017 il progresso è del 4,1%.

Le immatricolazioni di auto sul mercato europeo, considerando i Paesi Ue più l'area Efta, sono salite del 5,8% in novembre, a 1.258.220 vetture, contro le 1.189.540 registrazioni dello stesso mese dello scorso anno. Lo riferisce l'Acea. Nei primi undici mesi del 2017 le immatricolazioni sono state pari a 14.493.361, in crescita del 4% nel confronto con lo stesso periodo del 2016. Considerando la sola Ue, in novembre le immatricolazioni di nuove autovetture si sono attestate a 1.216.702 unità. La domanda è aumentata del 5,9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, anche per il fatto che questo novembre ha avuto un giorno di lavoro in più. Quasi tutti i principali mercati dell'Ue hanno ottenuto buoni risultati: Spagna (+12,4%) e Francia (+10,3%) hanno registrato una crescita a due cifre, seguiti da Germania (+9,4%) e Italia (+6,8%). Il mercato automobilistico del Regno Unito, tuttavia, ha mostrato una contrazione delle vendite per l'ottavo mese consecutivo, con le immatricolazioni in calo dell'11,2%. Nel progressivo degli undici mesi, il mercato Ue dell'auto ha continuato il suo slancio positivo (+4,1%), contando oltre 14 milioni di autovetture nuove registrate. Tra i cinque grandi mercati, l'Italia (+8,7%) e la Spagna (+7,8%) hanno registrato i maggiori guadagni, seguiti da Francia (+5,3%) e Germania (+3%). Per contro, nel Regno Unito la domanda di automobili è diminuita del 5%.

14 dicembre 2017