Argomenti:

Camere di Commercio: Confcommercio, "il governo ascolti le ragioni di lavoratori e imprese"

"Lo smantellamento del sistema camerale di fatto produrrebbe solo effetti negativi: impoverimento socio-economico del territorio, perdita di iniziative e di azioni per la promozione delle economie locali, penalizzazione delle Pmi per la mancanza di servizi di qualità a sostegno dell'attività e della gestione d'impresa".

 

"Il Governo ascolti le ragioni dei dipendenti delle Camere di Commercio che protestano in maniera civile e composta contro lo smantellamento del sistema camerale che, di fatto, produrrebbe solo effetti negativi: impoverimento socio-economico del territorio, perdita di iniziative e di azioni per la promozione delle economie locali, penalizzazione delle Pmi per la mancanza di servizi di qualità a sostegno dell'attività e della gestione d'impresa. Ascolto necessario per correggere alcuni errori che nell'impianto di riforma sarebbero esiziali per molte imprese e molte famiglie". Così Confcommercio sulla manifestazione di protesta dei lavoratori delle Camere di Commercio.

23 luglio 2014
Le buone ragioni di Confcommercio sono state riconosciute. E' stata cancellata infatti la parte dell'emendamento presentato al decreto legge sulla competitività, in discussione nelle Commissioni riunite Attività Produttive e Ambiente del Senato, riguardante l'estensione agli agricoltori della vendita diretta al di fuori della propria azienda.
In commissione Affari costituzionali della Camera si attendono gli emendamenti del relatore e del governo. Si va verso una riduzione più graduale degli importi che le imprese pagano ogni anno al sistema camerale, diluita in due anni: al 40% nel 2015 e al 50% al 2016. Renzi: "Troveremo un accordo, ma senza difendere l'indifendibile". Madia: "Nella delega stop ai diritti camerali".
Il 29 luglio a Roma (ore 11), presso la sede confederale, si terrà il convegno "Tagliamo le tasse non tassiamo la crescita". Sarà presentata una ricerca dell'Ufficio Studi Confcommercio. Interverrà il presidente Sangalli.
Il documento, siglato anche dagli Enti locali e dalle altre organizzazioni imprenditoriali, specifica gli impegni che ciascuna parte assume per garantire il tempestivo pagamento dei debiti delle pubbliche amministrazioni."Ci sono le condizioni per riuscire definitivamente a sbloccare i debiti della Pubblica Amministrazione verso le imprese".
A Roma si è tenuto un convegno sul tema dell'equo compenso su copia privata. Assoprovider: "Con il decreto sull'equo compenso su copia privata pochi privilegiati dotati di grandi risorse economiche stano tentando di aumentare i proprio privilegi e non sono gli autori".
Le famiglie meno 'agiate' hanno pagato all'inflazione un tributo più alto di quelle con maggiore capacita' di spesa nell'ultimo decennio. I prezzi al consumo delle famiglie con livelli di spesa più bassa risultano aumentati del 22,1% tra il 2005 e la prima meta' del 2014.
Il ministro dello Sviluppo economico annuncia: "stiamo correndo, spero che riusciremo a trovare risposte presto e implementare le migliori soluzioni, auspicabilmente prima della pausa estiva".
Bollettino economico: il Pil crescerà quest'anno di appena lo 0,2% e "con rischi al ribasso". "Resta estremamente incerto lo scenario economico" "Ancora lenta la ripresa dei consumi delle famiglie". "Occupazione stabile".
A maggio calo congiunturale del 2,1% e flessione del 2,5% rispetto allo stesso mese del 2013. Cattive notizie anche dal fatturato, che scende dell'1% su aprile e aumenta di appena lo 0,1% su base annua.
L'Assemblea Nazionale ha respinto il tentativo di aumentare l'importo della tassa di soggiorno in Francia. L'attuale tassa va da 0,20 ad 1,5 euro, sulla base di quanto deciso dai singoli Comuni.
SULLA STAMPA
Da Repubblica. Dimezzati i soggiorni fuori: dieci giorni in meno rispetto agli anni Sessanta, il mare resta ancora la meta preferita.
territorio e categorie
Prossimi appuntamenti
mercoledì, 23 luglio 2014
Aggiornato alle 17:47

Web Tv
Dai dati del monitoraggio di Federazione Moda Italia sull'andamento dei saldi estivi 2014 a due settimane dall'avvio delle vendite di fine stagione si assiste ad un modesto miglioramento, con un dato medio del +0,78%, rispetto allo stesso periodo di saldi estivi del 2013.
IN EVIDENZA

Studi e ricerche
Filtra gli articoli

Secondo la Figisc sussisterebbero le condizioni per una stabilità dei prezzi con variazioni massime attorno a qualche millesimo di euro/litro.Sul prezzo italiano pesano 24,4 centesimi al litro di imposte in più rispetto alla media europea.
Confcommercio-Imprese per l'Italia
Confederazione Generale Italiana delle
Imprese, delle Attivita' Professionali e del
Lavoro Autonomo
Info
Piazza G. G. Belli, 2 - 00153 Roma (IT)
tel. (+39) 06.58.661
fax (+39) 06.58.09.425
confcommercio@confcommercio.it
Confcommercio on-line e' una pubblicazione
plurisettimanale della CONFCOMMERCIO
Registrazione del Tribunale di Roma n 379
del 16.agosto.2001
Direttore Responsabile
Sergio DE LUCA
Redazione
Ugo DA MILANO / Angelo MORETTI
tel. (+39) 06.58.66.585 / 565
fax (+39) 06.58.12.880
redazione@confcommercio.it