Bologna: Ascom e Confguide selezionano gli "ambasciatori della biodiversità"

Intesa tra FICO Eataly World, Ascom Confcommercio Bologna e Confguide: le visite guidate al Parco dell'agroalimentare nel capoluogo felsineo saranno affidate a quaranta guide turistiche appositamente formate.

Guidare visitatori di ogni età e da tutto il mondo, a sperimentare, conoscere ed apprezzare la biodiversità dell'Italia, dal campo fino alla forchetta. Sarà il compito degli "Ambasciatori della biodiversità" di FICO, il parco dell'agroalimentare più grande del mondo che aprirà a Bologna in autunno. L'ingresso alla Fabbrica Italiana Contadina sarà libero e gratuito, ma i visitatori potranno scegliere in un'ampia offerta di esperienze guidate, a pagamento, in compagnia di questi ambasciatori della natura, dei sapori e del saper fare dell'Italia. Per organizzare e gestire i percorsi guidati nel Parco, FICO Eataly World e Ascom Confcommercio Bologna hanno siglato un'intesa: l'Associazione metterà a disposizione le proprie competenze per la selezione e la formazione di un gruppo qualificato di circa 40 guide turistiche, scelte tra i propri associati, che saranno così abilitate a operare anche nel Parco. L'intesa, innovativa, è il primo passo della collaborazione fattiva tra FICO e il mondo del commercio e dei servizi turistici bolognesi, che punta sulla crescita delle competenze e della qualità dell'offerta di Bologna come destinazione turistica e polo di attrazione internazionale.  L'accordo è stato presentato nel cantiere di FICO da Sara Liparesi, responsabile della gestione di FICO Eataly World, Giancarlo Tonelli, direttore generale di Confcommercio Ascom Bologna, Alessandro Bonfiglioli, segretario della Fondazione FICO per l'educazione alimentare ed alla sostenibilità, Davide Conte, assessore al Bilancio e Finanze del Comune di Bologna, e Paola Balestra, presidente di Confguide Confcommercio Ascom Bologna

 

LE ESPERIENZE GUIDATE A FICO 

Gli "Ambasciatori della Biodiversità" saranno figure professionali qualificate, che avranno il compito di "narrare" il parco, facendo vivere un'esperienza entusiasmante e coinvolgente, ricca di contenuti: conoscitori dell'agroalimentare italiano, oltre che della storia e dell'arte del nostro Paese. Con la loro guida, i visitatori di FICO potranno godere di percorsi della durata di circa un'ora e mezza, prenotabili all'info point dell'ingresso ma anche on line, suddivisi in diversi filoni. Ad esempio, il "FICO Gran Tour", che introduce ai valori e le attrattive dell'unico parco al mondo dedicato alla biodiversità del cibo italiano; "FICO e la natura", per scoprire e comprendere le 200 razze animali e le 2000 coltivar vegetali ospitate nel parco; "Dal campo alla forchetta", per capire una filiera alimentare in tutti i suoi passaggi, e come dalla materia prima si arriva al prodotto finito; "Le fabbriche contadine", per osservare la maestria di 40 diversi laboratori di produzione delle eccellenze agroalimentari italiane. I percorsi guidati degli "Ambasciatori della biodiversità" potranno essere ulteriormente personalizzati, grazie alla presenza di esperti e operatori di FICO, anche per piccoli gruppi. I visitatori potranno inoltre scegliere di essere accompagnati anche da un esperto gourmet per completare l'itinerario facendo shopping nell'area del Mercato. 

 

LA COLLABORAZIONE TRA FICO E CONFCOMMERCIO ASCOM BOLOGNA

L'intesa tra FICO e Confcommercio Ascom Bologna mira a selezionare e formare una parte degli "Ambasciatori della Biodiversità". L'Associazione, insieme a FICO Eataly World, sceglierà, tra le guide turistiche e gli accompagnatori aderenti a Confguide, un gruppo selezionato di 40 persone che si specializzeranno sui percorsi a FICO con un apposito corso di formazione realizzato con la collaborazione di Randstad. Le guide accreditate potranno dunque prestare servizio, su richiesta nel Parco, seguendo i gruppi di visitatori. Confcommercio, inoltre, contribuirà a creare ed ampliare il palinsesto di percorsi guidati per FICO Eataly World, a diffonderli ed a promuoverli.

14 luglio 2017