Confcommercio su inflazione: dato atteso e non preoccupante

128/17
Roma, 31.08.2017

Dato in linea con le attese che non desta particolari preoccupazioni. L'aumento dello 0,3% mensile è stato, infatti, determinato essenzialmente dall'andamento degli energetici non regolamentati e da fattori stagionali, trasporto e servizi ricreativi. E' il commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio ai dati sull'inflazione ad agosto diffusi oggi dall'Istat.

L'inflazione di fondo - continua la nota - si è mantenuta anche ad agosto su valori contenuti, 1%, segnalando l'assenza di particolari tensioni all'interno del sistema economico. Va anche sottolineato come la moderata ripresa dell'inflazione italiana sia sostanzialmente in linea con quanto registrato nei principali paesi della UEM.

 

31 agosto 2017