Confcommercio su taglio commissioni POS: decreto non incide su costi imprese

Un primo passo nella giusta direzione

134/17
Roma, 15 settembre 2017

 

Il provvedimento va nella giusta direzione, ma il decreto affronta solo l'argomento delle commissioni interbancarie prevedendone, peraltro, una generica riduzione senza indicarne l'esatta entità: questo il commento di Confcommercio all'approvazione, in via preliminare, da parte del Consiglio dei Ministri di oggi del decreto legislativo che taglia le commissioni interbancarie per i pagamenti con carta e bancomat tramite Pos.

Nell'attuale contesto – prosegue Confcommercio - i costi legati all'accettazione della moneta elettronica permangono ancora elevati per molte imprese, in particolare quelle di minori dimensioni e quelle operanti in settori a bassa marginalità, quali distributori di carburante, tabaccai, giornalai.

Confcommercio auspica, quindi, che in fase di attuazione delle nuove disposizioni Banca d'Italia riesca a trasferire alle imprese una reale riduzione dei costi.

18 settembre 2017