Confcommercio Agrigento festeggia i 60 anni

In occasione dei festeggiamenti per il sessantesimo compleanno dell'associazione dei commercianti siciliana, il presidente Picarella ha premiato le imprese storiche e i past president.

Un riconoscimento per il lavoro svolto e per il contributo alla storia e ai traguardi a servizio delle imprese. Così Francesco Picarella, presidente di Confcommercio della Provincia di Agrigento, ha motivato i premi consegnati ieri sera, 15 dicembre, ai past president di Confcommercio che si sono alternati in questi ultimi sessant'anni. Premiato Calogero Bellavia, presidente dal febbraio 2010 al luglio 2017, Filippo Gandolfo, presidente dal settembre 1999 al giugno 2007  . Premio speciale anche in memoria di Giovanni Vinti, primo presidente di Confcommercio ad Agrigento, in carica dal 27 ottobre 1957 fino al 28 febbraio del 1964 (a ritirare la targa erano presenti i figli). Nella festa di Confcommercio premiate anche le aziende storiche:

Scalia srl – Impresa del settore dell'abbigliamento, Angelo Cardinale– Impresa del settore alimentare, Andrea Saito - Storica pasticceria della città dei templi e Gianni Cimino – impresa del settore abbigliamento.

Premi anche per aziende della provincia, attuali ed ex dipendenti di Confcommercio Agrigento.

La serata, partecipata, è stata animata da un convegno dibattito, con ospiti illustri, per discutere delle tematiche inerenti "La trasformazione del commercio dal 1957 ad oggi".

Tra i relatori, Pietro Ambra VicePresidente nazionale Giovani Imprenditori Confcommercio, Paola Giacalone Presidente Ordine dottori commercialisti della provincia di Agrigento, Salvatore Scalisi direttore Confcommercio Sicilia e Achille Contino dirigente settore turismo e attività produttive libero consorzio Agrigento L'evento, che si è tenuto all'Hotel Dioscuri by Palace, si è aperto con i saluti (video) del presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli, sono stati poi proiettati spot  "60 anni di attività" e in anteprima assoluta il nuovo "spot di Confcommercio Agrigento". I momenti musicali sono stati curati dal maestro Giuseppe Cammarata. 

18 dicembre 2017