Confcommercio Lombardia: presentazione del bando "Turismo e Attrattività"

E' stato presentato il bando della Regione Lombardia, la cui apertura è prevista a maggio, che stanzia 32 milioni di euro per il sostegno di progetti di riqualificazione delle piccole e medie imprese.

Grande interesse e partecipazione di imprese in Confcommercio Milano per la presentazione, realizzata con Confcommercio Lombardia, del bando di Regione Lombardia 'Turismo e attrattività', la cui apertura è prevista a maggio, che stanzia 32 milioni di euro per il sostegno di progetti di riqualificazione delle piccole e medie imprese. Con il bando saranno erogati contributi a fondo perduto fino al 40% degli investimenti ammissibili, sino a un massimo di 40.000 euro a impresa. ''Il bando -spiega Renato Borghi, vicepresidente vicario di Confcommercio Lombardia- è per le imprese del comparto turistico-commerciale (alberghi, ristoranti, bar, residence, case vacanza, b&b, rifugi e campeggi) un'opportunità di rilancio. Stimiamo possa generare 80 milioni di euro di investimenti favorendo l'indotto: pensiamo, ad esempio, all'edilizia". "Va sottolineato -aggiunge- come, grazie all'impegno di Confcommecio e alla costante collaborazione con la Regione e l'assessore Parolini, per la prima volta vengano utilizzati a beneficio delle imprese turistiche fondi strutturali dell'Europa''. ''Questo bando -aggiunge Paolo Ferrè, presidente Federascomfidi e Fidicomet (il Fondo di garanzia fidi di Confcommercio Milano)- agevola investimenti produttivi in settori economici trainanti della nostra economia quali la ricettività e i pubblici esercizi e valorizza il nuovo ruolo dei confidi come consulenti dell'impresa per l'intermediazione con le banche e l'assistenza creditizia. E alle banche è data l'opportunità di favorire iniziative di buon credito volte all'innovazione di prodotto e di servizio''. Dati alla mano: sono oltre 55mila le imprese con 240mila addetti e un fatturato che supera i 10 miliardi annui. Il turismo è un settore in forte crescita: tra il 2014 e il 2016 ha registrato aumenti significativi del numero di imprese attive (+11% nel settore alberghiero, +32% nell'extra alberghiero e +2,6% nella ristorazione). E lo scorso anno gli arrivi sono aumentati del 3,4% rispetto al 2015 anno di Expo. "Si sta capitalizzando -commenta Borghi- l'eredità di Expo puntando su un'accoglienza di qualità che sia in grado di intercettare le esigenze di tutti i visitatori".

20 aprile 2017