Argomenti:

Confcommercio: "luce in fondo al tunnel ancora un miraggio"

 

"I dati di gennaio mostrano con chiarezza quanto la luce in fondo al tunnel sia, purtroppo, ancora un miraggio confermando l'impressione che il 2013 sarà un anno particolarmente difficile per l'economia". E' il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati sul mercato del lavoro diffusi dall'Istat. "Ancora più importante – prosegue l'Ufficio Studi - è che il numero di coloro che lavorano è ai minimi dal terzo trimestre del 2005: a gennaio 2013 si è infatti osservata un'ulteriore riduzione degli occupati di 94mila unità, portando la perdita di lavoratori, rispetto al massimo di aprile 2008, a quasi 850mila unità. Dal punto di vista del mercato del lavoro, l'attuale fase recessiva è molto più grave di quella patita nel biennio 2008-2009, quando il Pil segnalò un calo più rilevante dell'attuale". "E', dunque, necessario – conclude Confcommercio - che il Paese abbia presto un Governo capace di decidere e incidere, a partire dall'eccezionale pressione fiscale che potrebbe addirittura aumentare con il previsto incremento dell'IVA, misura che va senz'altro definitivamente scongiurata".

01 marzo 2013