Argomenti: Articolo 

La fiducia dei viaggiatori italiani resta ai massimi

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano, elaborato da Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l'Istituto Piepoli, è rimasto a quota 69 punti ovvero il massimo dell'anno così come nel mese precedente. Patané: "il turismo rimane il vero traino dell'economia italiana".

Nel giugno scorso l'indice di fiducia del viaggiatore italiano, elaborato da Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l'Istituto Piepoli, è rimasto a quota 69 punti ovvero il massimo dell'anno così come nel mese precedente. A trainare il settore le destinazioni nazionali, visto che oltre quattro italiani su cinque sceglieranno come destinazione l'Italia nel corso del prossimo trimestre. La Puglia è in cima alle preferenze, davanti a Toscana, Sicilia ed Emilia Romagna. Per il presidente di Confturismo-Confcommercio, Luca Patanè, "gli italiani si mostrano ottimisti sull'estate 2017 e il turismo rimane il vero traino dell'economia italiana". Per l'estate 2017, gli italiani pensano di spendere un po' di più rispetto a quella 2016: il saldo tra chi pensa di aumentare il proprio budget e chi pensa di diminuirlo è positivo del 3 per cento.  La previsione è ancora migliore se proiettata sull'intero anno in corso: il 42 per cento ritiene che il 2017  sarà migliore rispetto al 2016, contro solo il 10 per cento che lo prevede peggiore. percentuali. 

14 luglio 2017