Argomenti: Articolo 

Chiude bene l'estate del turismo e c'è ottimismo per l'autunno

A quota 64 punti a settembre l'indice di fiducia del viaggiatore italiano, elaborato da Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l'Istituto Piepoli, in punto in più sullo stesso mese dello scorso anno.

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano, elaborato da Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l'Istituto Piepoli-  diffuso in occasione dell'apertura del TTG di Rimini,  dove Confturismo-Confcommercio è presente con uno stand a disposizione di operatori e visitatori – a settembre tocca quota 64 punti, un punto rispetto allo stesso mese dello scorso anno e cinque in meno sul mese precedente, dimostrando -  data la stagionalità - l'ottima salute del settore. La crescita del settore sta spingendo l'economia italiana e la creazione di posti di lavoro: da maggio 2013 ad oggi, buona parte  dei circa 950mila posti di lavoro creati deriva dal settore turistico. In crescita anche l'ottimismo sull'andamento dell'economia, con oltre il 50% di italiani fiduciosi. A livello settoriale, si può notare che la stagione estiva si è "allungata" e che l'autunno turistico sarà migliore anche della primavera. Più italiani faranno una vacanza lunga tra settembre e novembre, infatti, rispetto a quanto successo durante la scorsa primavera: nel prossimo trimestre, più di uno su due farà un vacanza di 3 o più notti. La forte crescita autunnale è trainata dalle destinazioni nazionali, preferite da tre connazionali su quattro. Si conferma la voglia di visitare città e località d'arte: quasi un italiano su due sceglierà una di queste destinazioni, in crescita di 12 punti percentuali rispetto ad agosto e di due punti rispetto al mese di settembre del 2016. Le Regioni più ambite sono la Toscana, il Trentino Alto Adige, il Lazio e la Lombardia.  In Europa, la Spagna rimane in testa, mentre in America gli Stati Uniti sono davanti ai Caraibi. Per il prossimo trimestre la durata media del viaggio sarà di 4,1 notti. Il valore è più elevato rispetto allo stesso mese di settembre dello scorso anno, quando si raggiunsero le 3,9 notti per vacanza.