Argomenti: Articolo 

Contratto terziario: accordo tra Confcommercio e sindacati

Sottoscritta l'intesa con Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil "che chiude definitivamente il contratto Terziario, distribuzione e servizi". "Impegno a garantire che gli aumenti contrattuali definiti nel Ccnl terziario costituiscano il minimo inderogabile anche per tutti gli altri contratti che insistono sulla stessa sfera di applicazione".

Confcommercio in una nota esprime soddisfazione per la sottoscrizione dell'accordo con Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil sul Ccnl terziario, distribuzione e servizi. "Questo accordo - si legge in una nota - chiude definitivamente il contratto Terziario, distribuzione e servizi". Le parti, infatti, hanno collocato a marzo 2018 la tranche dei 16 euro, sospesa dal mese di novembre 2016, e contestualmente hanno deciso di prorogare la scadenza del contratto al 31 luglio 2018. "Inoltre, condividendo la necessità di evitare fenomeni di dumping e riconoscendo che il Ccnl terziario, distribuzione e servizi rappresenta il contratto più applicato nel settore - conclude la nota -, si sono impegnati a garantire che gli aumenti contrattuali definiti nel Ccnl terziario costituiscano il minimo inderogabile anche per tutti gli altri contratti che insistono sulla stessa sfera di applicazione".