Argomenti: Articolo 

A luglio inflazione in rallentamento

L'Istat conferma la stima preliminare: per il terzo mese consecutivo i prezzi rallentano la marcia con un aumento dello 0,1% mensile e dell'1,1% rispetto a luglio 2016 (il dato tendenziale più basso da gennaio).

Nello scorso mese di luglio l'indice nazionale dei prezzi al consumo, al lordo dei tabacchi, è aumentato dello 0,1% su base mensile e dell'1,1% rispetto a luglio 2016 (era +1,2% a giugno): lo rileva l'Istat confermando la stima preliminare. Il dato tendenziale è il più basso da gennaio.  L'ulteriore rallentamento dell'inflazione (per il terzo mese consecutivo), spiega l'Istat, si deve principalmente ai prezzi dei beni energetici, sia regolamentati (+5,0% da +6,2% di giugno) sia non regolamentati (+2,1% da +2,9%) e a quelli dei Servizi relativi ai trasporti (+3,2% da +4,1% del mese precedente), cui si aggiunge il calo dei prezzi dei Servizi relativi alle comunicazioni (-1,4% da +0,1%). 
11 agosto 2017