Le Federazioni di Ascom Bologna chiedono il blocco della Tares

Fipe, Fida, Fiva, Federalberghi, Federcarni, Federfiori e Associazione Panificatori di Bologna e Provincia ribadiscono la loro preoccupazione sugli effetti che la Tares avrà sulle imprese del terziario e chiedono ai Comuni un blocco della tariffa per il 2013.

Le Federazioni di Confcommercio Ascom Bologna Fipe, Fida, Fiva, Federalberghi, Federcarni, Federfiori e Associazione Panificatori di Bologna e Provincia ribadiscono la loro preoccupazione sugli effetti che la Tares avrà sulle imprese del terziario e, per questo, chiedono alle Amministrazioni Comunali un blocco della tariffa per l'anno in corso. "L'ulteriore aumento previsto della tariffa di smaltimento rifiuti e servizi -scrivono - colpirà una serie di categorie che, in un contesto reso gravissimo dalla crisi e dal calo dei consumi, hanno già dovuto regolarmente confrontarsi con una crescita esponenziale dello stesso tributo. Ricordiamo che numerosi sono i settori del commercio, della ristorazione e dei servizi che pagano i costi più elevati per lo smaltimento rifiuti" "In diverse occasioni - continuano Fipe, Fida, Fiva, Federalberghi, Federcarni, Federfiori e Associazione Panificatori - è stata fatta richiesta di introdurre sgravi, soprattutto per le attività che avessero attivato al proprio interno un sistema virtuoso di smaltimento differenziato. Considerata la grave crisi economica e la vulnerabilità delle piccole imprese del terziario, in qualità di referenti delle Federazioni aderenti a Confcommercio, ci auguriamo che le Amministrazioni possano condividere le nostre preoccupazioni e sappiano impegnarsi nel trovare modalità alternative per recuperare risorse, in primo luogo, incidendo il più possibile sulle voci di spesa e ottimizzando i costi relativi alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti. Un ulteriore aumento, anche per i cittadini, della fiscalità locale determinerà ripercussioni negative sulle reti commerciali di prossimità, con una progressiva e drammatica flessione sui consumi".

10 luglio 2013