Argomenti: Articolo 

Auto: anche in Europa "effetto Pasqua"

Ad aprile calo del 6,8% rispetto allo stesso mese del 2016 (in Italia -4,6%). Resta positivo il bilancio dei primi quattro mesi dell'anno: le immatricolazioni sono state 5.487.695, con una crescita del 4,5% sullo stesso periodo 2016.

Nel mese di aprile nell'Europa dei 28 più Paesi Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) sono state vendute 1.230.235 auto, il 6,8% in meno dello stesso mese del 2016. Una flessione - spiega l'Acea, l'associazione dei costruttori europei - dovuta soprattutto al fatto che quest'anno Pasqua è caduta nel mese di aprile. Resta positivo il bilancio dei primi quattro mesi dell'anno: le immatricolazioni sono state 5.487.695, con una crescita del 4,5% sullo stesso periodo 2016. Nei principali Paesi europei il mercato ha  registrato un calo: nel Regno Unito del 19,8%, in Germania dell'8%, in Francia del 6% e in Italia del 4,6%. Solo in  Spagna si è registrato una crescita dell'1,1%. Nei primi 4 mesi dell'anno si registra una crescita in Italia (+8%),  in Spagna (+6,1%), in Germania (+2,5%), in Francia (+2%) e nel Regno  Unito (+1,1%).

16 maggio 2017