Nasce Confguide: "Rilanciare l'immagine e la professionalità delle guide turistiche"

Il nuovo sindacato, che raggruppa diverse realtà territoriali, sarà guidato dalla neo eletta presidente Maria Paola Migliosi proveniente dall'associazione guide turistiche di Firenze. L'obiettivo è quello di contrastare il fenomeno diffuso dell'abusivismo, sia italiano che straniero, garantire servizi di qualità, fornire informazioni corrette, attivare corsi di formazione e di aggiornamento.

 

E' nata in seno a Confcommercio, Confguide. Questo nuovo sindacato, che raggruppa diverse realtà territoriali (Gaia Confcommercio Bologna, Associazione Guide Turistiche Confcommercio Como, Guide Turistiche Confcommercio Firenze, Agtl Confcommercio Genova, Sindacato Guide Turistiche Livorno, Associazione G.T. Rigoletto Confcommercio Mantova, Gitec Confcommercio Milano, Sindacato guide Turistiche Autorizzate Confcommercio Padova, Associazione Guide Turistiche Confcommercio Parma, Gruppo Guide Confcommercio Pavia, Associazione Guide Turistiche Umbria Confcommercio Perugia, Appt Confcommercio Pesaro e Urbino, Confguide Confcommercio Pisa, Gruppo Guide Turistiche Confcommercio Pistoia, Gruppo Guide Turistiche Confcommercio Siena, Sindacato Guide Confcommercio Torino), sarà guidato dalla neo eletta presidente Maria Paola Migliosi proveniente dall'associazione turistica fiorentina mentre le funzioni di vice presidente vicario saranno esercitate da Valeria Gerli della Gitec di Milano. Il nuovo soggetto nasce con l'intenzione di contrastare il fenomeno diffuso dell'abusivismo della professione, sia esso italiano che straniero, garantire servizi di qualità, fornire informazioni corrette, attivare corsi di formazione e di aggiornamento. "La nascita di Confguide è molto importante - ha sottolineato la presidente - perchè stiamo vivendo un periodo molto difficile stretti da una pressione fiscale che per noi guide raggiunge quasi il 60% da un lato, messi in ginocchio da un abusivismo debordante e senza controllo dall'altro". "Un altro aspetto importante al quale teniamo molto - ha proseguito Migliosi - è quello di riqualificare la figura della guida turistica come libero professionista che svolge una funzione fondamentale per la conoscenza delle ricchezze artistiche del nostro Paese. Per questo motivo, vogliamo diventare un punto di riferimento per tutte quelle guide abilitate che hanno diritto ad esercitare la professione". "Una professione - ha puntualizzato la neopresidente - che troppo spesso viene avvilita da figure che svolgono abusivamente questo lavoro e che finiscono per danneggiare l'immagine dell'intera categoria. Per essere una buona guida turistica infatti, oltre ad un'indispensabile conoscenza di una o più lingue, serve una buona cultura generale e soprattutto storica, artistica, architettonica". 

08 ottobre 2013
Multimedia