Argomenti:

Sangalli: "Cedolare secca anche per gli immobili ad uso commerciale"

"Siamo di fronte ad un vero e proprio rischio di desertificazione dei centri storici e quindi occorre migliorare i processi di pianificazione urbanistica e governance delle realtà cittadine".

Il presidente Sangalli ha commentato i dati dell'indagine dell'Ufficio Studi confcommercio su come sono cambiati dal 2008 al 2015 i centri storici dei principali Comuni italiani di media dimensione in termini di stock di negozi e dell'offerta turistico-ricettiva. Secondo il presidente emergono due fenomeni: negli ultimi 7 anni nei centri storici è cresciuto il comparto turistico ricettivo ma allo stesso tempo c'è stata una forte riduzione dei negozi tradizionali solo in parte compensato dalla crescita del commercio ambulante". "Siamo di fronte - ha osservato Sangalli - ad un vero e proprio rischio di desertificazione dei centri storici e quindi occorre migliorare i processi di pianificazione urbanistica e governance delle realtà cittadine". "Ma soprattutto - ha aggiunto il presidente di Confcommercio - la nostra proposta è quella di introdurre la cedolare secca sulle locazioni commerciali per calmierare il prezzo degli affitti". "Insomma - ha concluso Sangalli - bisogna mettere in condizione i centri storici di produrre ricchezza".

14 gennaio 2016
Multimedia
Guarda il video