Argomenti: Articolo 

I benzinai diventano "distributori" dei cuori di cioccolato Telethon

Quest'anno Figisc e Anisa/Confcommercio hanno scelto di rispondere "presente" all'appello di Fondazione Telethon per sostenere tutti insieme la ricerca sulle malattie genetiche rare, e migliorare e salvare la vita di molti bambini affetti da queste terribili patologie. Gli automobilisti italiani potranno, infatti,  fare il pieno di benzina e, nello stesso tempo, contribuire alla campagna di raccolta fondi Telethon acquistando un cuore di cioccolato messo a disposizione dai gestori dei distributori di carburante che aderiranno  all'iniziativa benefica. La campagna di solidarietà e raccolta fondi coinvolge potenzialmente i distributori di benzina sparsi in tutto il territorio urbano e autostradale che con il loro sostegno volontario potranno contribuire in maniera determinante alla lotta alle malattie genetiche, offrendoti la possibilità di fare un esperienza unica: sostenere la ricerca con tutto il cuore. "Non potevamo che accogliere con entusiasmo questa proposta di farci coinvolgere come parte attiva nella campagna Telethon. Chi meglio di noi infatti che distribuiamo la benzina per far muovere le auto può ‘distribuire' regali il cui acquisto è finalizzato per mandare avanti la ricerca", dichiara Maurizio Micheli, presidente Figisc/Confcommercio. I distributori che aderiranno all'iniziativa, metteranno quindi, all'interno del proprio impianto, a disposizione dei clienti, il Cuore di cioccolato Telethon (prodotto in esclusiva da Caffarel), offrendo  la possibilità di fare un regalo solidale, perfetto anche come dono di Natale.  "Tutti insieme possiamo essere al fianco di molte famiglie che lottano contro una malattia genetica rara, aiutando i ricercatori Telethon a fare nuovi e importanti passi avanti verso la cura", conclude Micheli.

24 novembre 2017