Presidenza Sangalli - anno 2014

3 dicembre

Presentata alla stampa un'analisi dell'Ufficio Studi di Confcommercio riguardante il peso delle tasse sui consumi, l'ammontare delle tredicesime e la propensione alla spesa per il Natale con la partecipazione del Presidente Sangalli che sottolinea come "le tasse ancora troppo alte rischiano di congelare i consumi di Natale e neutralizzano l'effetto positivo del bonus di 80 euro e l'aumento delle tredicesime. Resiste la tradizione del Natale e dei regali anche se si spenderà meno del 2013". Secondo i dati elaborati dall'Ufficio Studi di Confcommercio ammonta a poco meno di 1.300 euro (1.288) il budget, tratto dalla tredicesima mensilità, che ogni famiglia, lavoratori autonomi compresi, prevede di destinare a consumi e spese di fine anno, una quota inferiore a quella dell'anno scorso di 41euro, nonostante il 'tesoretto' delle tredicesime sia più ricco dello 0,9%, pari a 39,2 miliardi di euro. Tra Imu, Tari, tasse auto e canone Rai scivoleranno via 9,5 miliardi di euro, +18% rispetto al 2013.

 2 dicembre

Si tiene in Confcommercio il convegno "Mercato del lavoro e Jobs Act" a cui intervengono, tra gli altri, insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e al Direttore Generale di Confcommercio, Francesco Rivolta, il Vice Presidente vicario gruppo FI, Maria Stella Gelmini, la Vicesegretaria del Pd, Debora Serracchiani, il Commissario straordinario Inps, Tiziano Treu. "Nella legge delega – afferma Sangalli -  ci sono contenuti importanti che possono oggettivamente migliorare il mercato del lavoro, come la semplificazione della burocrazia e la facilitazione per nuove assunzioni, ma occorre capire cosa conterranno i decreti legislativi. Sarebbe, infatti, deleterio per esempio se i decreti legislativi comportassero ulteriori limiti ai contratti flessibili o nuovi costi a carico delle imprese". Secondo un rapporto di analisi e proposte di Confcommercio "Il lavoro, l'impresa e il mercato", presentato nel corso del convegno, l'ipotesi di riordino della normativa esistente in materia di tipologie contrattuali contenuta nel Jobs Act rischia di tradursi in ulteriori interventi riduttivi sulle tipologie contrattuali, che sarebbero oltremodo controproducenti. 

 26 novembre

Si svolge la giornata di mobilitazione nazionale di Confcommercio "Legalità, mi piace" che ha l'obiettivo di analizzare e denunciare l'entità e le conseguenze sull'economia reale dei fenomeni illegali. L'iniziativa, aperta da Roma dagli interventi in diretta streaming del Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e del Ministro dell'Interno, Angelino Alfano, che  danno l'avvio alle attività locali, vede il coinvolgimento di oltre 90 associazioni territoriali della Confederazione e oltre 30mila imprenditori del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti collegati da tutta Italia. Presentata un'indagine realizzata da Confcommercio, in collaborazione con Gfk-Eurisko che analizza come sono cambiati i fenomeni criminali con la crisi e ne dà una lettura aggiornata su scala nazionale, regionale e per aree metropolitane. Nel 2014 l'illegalità è costata alle imprese del commercio, agli  alberghi e ai pubblici esercizi 26,5 miliardi di euro, pari al 12,4% del valore aggiunto. "Chiediamo - ha sottolineato il Presidente Sangalli - tolleranza zero da parte delle istituzioni su tutta la filiera della criminalità e certezza della pena. I dati dell'indagine sono preoccupanti e rappresentano la spia di una sofferenza profonda che cresce".

 22 novembre

Diffusa un'indagine realizzata da Confcommercio, in collaborazione con Format Research, da cui emerge che comprare illegale, nonostante i rischi per la salute e la sicurezza, sta diventando normalità ed è ritenuto utile per chi è in difficoltà economica; in crescita soprattutto l'acquisto di prodotti alimentari (+9,9% nel 2014) e farmaceutici contraffatti (+6,1% nel 2014), a testimonianza di quanto la crisi stia incidendo sui bilanci delle famiglie; la concorrenza sleale l'effetto più dannoso per le imprese.

 20 novembre

Presentata nel corso di un convegno la quarta guida della collana di Confcommercio Le Bussole dedicata al ''Bar del futuro''. Aprendo i lavori, il presidente  Sangalli ha sottolineato che

il bar è un presidio sociale che scandisce i tempi della giornata dei centri abitati e dei suoi abitanti in un rito collettivo. Per questo è importante tutelarne e valorizzarne il ruolo, così come è importante, in generale, scongiurare il fenomeno della 'desertificazione commerciale' che ha colpito molti centri storici e piccoli borghi, e che è l'anticamera del degrado urbano e sociale.

 15 novembre

Secondo un'indagine Confcommercio-Format circa il 20% dei lavoratori nelle imprese fino a 49 addetti è intenzionato a chiedere al proprio datore di lavoro il TFR che maturerà nel 2015. Il provvedimento potrebbe impattare su circa 300.000 imprese fino a 49 addetti.

 12 novembre

Una delegazione di Confcommercio, guidata dal Presidente Sangalli, tiene a Bruxelles una serie di incontri istituzionali al Parlamento europeo, conclusi con l'inaugurazione della mostra sulla rigenerazione urbana.

"Questa legislatura – sostiene il Presidente di Confcommercio nel corso del suo intervento davanti agli eurodeputati italiani - rappresenta il banco di prova per il futuro dell'Europa e dei suoi Stati membri. L'economia europea è sempre più terziarizzata. Bisogna, dunque, assicurare pari dignità ai diversi settori economici, dando attenzione e sviluppo al terziario di mercato".

  4 novembre

Si apre al MAXXI a Roma la settima edizione del Forum nazionale dei Giovani Imprenditori di Confcommercio. Analizzare l'attuale ruolo dell'imprenditore, la sua capacità di formulare visioni, di tracciare sentieri di sviluppo, di aggregare e gestire uomini e mezzi, di perseguire obiettivi comuni, di stimolare e realizzare processi di innovazione: questi alcuni dei temi trattati nel corso della due giorni dal titolo "Evoluzioni - Protagonisti del cambiamento". Insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e al Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Alessandro Micheli, intervengono Luigi Casero, Vice Ministro dell'Economia e delle Finanze; Alessandro Cattaneo, Forza Italia; Roberto Speranza, Pd; Irene Tinagli, Scelta Civica; Giorgia Meloni, Fratelli d'Italia; Mariastella Gelmini, Forza Italia. Secondo il rapporto sul terziario di mercato dell'Ufficio Studi di Confcommercio, presentato nel corso del Forum, la legge di stabilità prevede incrementi dell'Iva e delle accise che determineranno un aggravio fiscale con inevitabili aspetti depressivi su Pil e consumi. Solo con i previsti aumenti Iva, infatti, nel triennio 2016-2018 si avranno complessivamente 65 miliardi di euro in meno di consumi da parte delle famiglie. La crescita dei prezzi nel 2018 rispetto al 2015 sarà del 2,5%.

 22 ottobre

In merito alla Legge di Stabilità l'Ufficio Studi di Confcommercio esprime apprezzamento sulla qualità, ma dubbi sulla quantità.

Il testo – si legge in una nota - presenta, rispetto al passato, importanti novità sia nell'impostazione generale sia negli specifici contenuti. Alla valutazione complessivamente positiva, soprattutto sul piano della qualità degli interventi, si devono affiancare forti perplessità sulla dimensione quantitativa.

 16 ottobre

Presentati i dati dell'Osservatorio Censis-Confcommercio sul clima di fiducia e aspettative delle famiglie e delle imprese nel secondo semestre 2014 con un approfondimento sulle prospettive di crescita e dei consumi da cui emerge che per il 44% delle famiglie la capacità di spesa è peggiorata e quasi il 70% guarda con incertezza e pessimismo ai prossimi mesi.

 15 ottobre

Il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, interviene al Consiglio Generale di Confcommercio. Il Presidente Sangalli sottolinea che

il turismo, l'asset strategico su cui puntare, anche a partire dalla valorizzazione dell'Expo 2015, non può essere relegato ad un ruolo subalterno, ma deve essere trattato e considerato come un driver potente, da sostenere e valorizzare adeguatamente,  per il rilancio del sistema Paese.

 13 ottobre

Da un'indagine realizzata da Confcommercio in collaborazione con Format Ricerche emerge che a pochi giorni dalla scadenza del pagamento per oltre il 60% delle imprese gli adempimenti per la Tasi e la Tari sono troppo onerosi e per quasi 3 imprese su 4 è ancora ignoto l'importo da pagare.

 10 ottobre

Confcommercio scende in campo a sostegno delle imprese colpite dall'alluvione di Genova e auspica che la Regione Liguria chieda urgentemente lo stato di calamità per consentire una moratoria del pagamento delle tasse e dei tributi locali, permettendo alle imprese del terziario di mercato dell'area interessata dalla calamità di risollevarsi dall'ennesimo disastro idro-geologico.

 1 ottobre

Intervenendo nel dibattito sul trattamento di fine rapporto, il Presidente Sangalli sostiene che

l'ipotesi di mettere il 50% del Tfr in busta paga, almeno per come sembra formulata sulla base delle indiscrezioni circolate, finirebbe per indebolire ulteriormente il nostro sistema produttivo, accentuando il processo di riduzione occupazionale.

 18 settembre

Presentata la guida di Confcommercio "Il negozio nell'era di Internet" con gli interventi del Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e del Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, Simona Vicari. Nel corso dei lavori premiate le imprese vincitrici e menzionate del Premio Nazionale per l'Innovazione nei Servizi 2014. "Internet – sottolinea il Presidente Sangalli - non è una minaccia ma una opportunità che i negozi tradizionali devono cogliere".

 10 settembre

Presentato il rapporto dall'Ufficio Studi di Confcommercio su consumi e spese obbligate che mette in luce come il reddito disponibile delle famiglie sia tornato ai livelli di 30 anni fa e come le spese obbligate abbiano raggiunto il livello record del 41% del totale. Per il Presidente Sangalli 2"la ripresa è troppo fragile e incerta, quindi la parola d'ordine del governo deve essere la crescita". Inoltre, "il bonus da 80 euro deve essere esteso anche agli indipendenti, finora esclusi ingiustamente".

 26 agosto

Dall'Osservatorio Credito Confcommercio emerge che la stretta creditizia non accenna ad allentarsi. Tra aprile e giugno di quest'anno sono state finanziate solo 42 imprese su 1.000 e nel Mezzogiorno appena 2 imprese su 100.

 8 agosto

Da un'analisi dell'Ufficio Studi Confcommercio si evince che tra il 1996 e il 2013 l'Italia, fra i 28 paesi dell'Unione europea e le 10 principali economie Ocse, è il paese che è cresciuto meno con un  Pil pro capite (+2%) oltre 10 volte inferiore a quello di Germania e Spagna. Tra le cause, eccessiva pressione fiscale e inefficienze della P.A.

 5 agosto

Si tiene la conferenza stampa di Confcommercio "L'economia italiana al bivio" da cui emerge che l'effetto bonus è quasi invisibile, con consumi che a giugno hanno registrato + 0,1% sul mese precedente e + 0,4% su giugno 2013. Per il Presidente Sangalli

purtroppo il 2014 sarà ancora un anno di transizione e se continua così rischia di compromettere anche le prospettive di crescita del 2015. Il bonus di 80 euro anche se ha mosso qualcosa non è riuscito a provocare uno shock sui consumi e a stabilizzare la fiducia sconfiggendo l'incertezza.

 29 luglio

Si svolge il convegno di Confcommercio "Tagliamo le tasse, non tassiamo la crescita". Insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, intervengono il Vice ministro dell'Economia e delle Finanze, Enrico Morando, il Direttore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, il Capo gruppo FI alla Camera dei Deputati, Renato Brunetta, il responsabile economico del Pd, Filippo Taddei, il Professore di diritto tributario Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", Raffaello Lupi. Presentata una ricerca dell'Ufficio Studi di Confcommercio da cui emerge che l'Italia ha il record mondiale per la pressione fiscale effettiva, ossia al netto del sommerso, a quota 53,2%. Secondo il Presidente Sangalli "tagliare le tasse per favorire la crescita è un passaggio ineludibile".

 24 luglio

Nasce il Polo Confederale dello Sport,  l'Associazione di categoria del mondo sportivo, aderente a Confcommercio-Imprese per l'Italia, che rappresenta gli interessi degli imprenditori sportivi, dei gestori e degli operatori di attività sportive, del tempo libero, del benessere e delle attività ludico-ricreative e dei gestori degli impianti sportivi e dei lavoratori autonomi sportivi.

 16 luglio

Presentata un'analisi di Confcommercio da cui emerge che l'incidenza percentuale dei costi legati agli incassi tramite POS cresce al diminuire della dimensione aziendale. L'obbligo del POS per imprese e liberi professionisti – sottolinea la Confederazione -  è un buon intendimento lasciato a metà, che sta solo generando confusione e nuovi oneri per le imprese.

 10 luglio

Contro lo "smantellamento" del sistema delle Camere di Commercio, Confcommercio comunica di aver mobilitato tutte le strutture confederali, Associazioni territoriali e Federazioni, per promuovere una vera e propria campagna di informazione sui danni che la strada intrapresa dal Governo produrrà e sulla necessità di avviare un'azione di riforma complessiva del sistema camerale. Da un'indagine commissionata da Confcommercio a Format ricerche risulta che oltre il 70% delle imprese del terziario ritiene indispensabile il sistema camerale e buona la qualità dei servizi resi.

 13 giugno

Nell'ambito della due giorni organizzata a Bari dai Giovani Imprenditori di Confcommercio "L'Italia che verrà" si tiene il convegno "Le Giovani imprese e la nuova politica a confronto per lo sviluppo dei territori". Insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e al Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Alessandro Micheli, partecipano i Sottosegretari Enrico Zanetti e Massimo Cassano, il parlamentare Raffaele Fitto. Presentata un'analisi  dell'Ufficio Studi di Confcommercio da cui emerge che si allarga la forbice tra il Nord e il Sud del Paese, accentuata dalla crisi degli ultimi anni.

 5 giugno

Si svolge l'Assemblea Generale di Confcommercio all'Auditorium Conciliazione a Roma. Nel parterre erano presenti, tra gli altri, i ministri Federica Guidi (Sviluppo Economico), Dario Franceschini (Beni Culturali e Turismo) e Andrea Orlando (Giustizia); Susanna Camusso (Cgil), Raffaele Bonanni (Cisl), Luigi Angeletti (Uil), Antonio Patuelli (Abi), Fedele Confalonieri (Mediaset), Cesare Romiti (Rcs), Luigi Abete (Bnl).


L'Italia è ancora malata di bassa crescita, non è fuori pericolo" è il monito lanciato dal presidente Sangalli durante la sua relazione. "Il combinato mal-disposto di Imu, Tasi, Tari -  avverte Sangalli - potrebbe essere letale per le nostre imprese. Non soltanto c'è il rischio di un incremento di pressione fiscale" ma anche un problema di "crescente incertezza su quanto, quando e come pagare questi complicatissimi tributi". Il Ministro Guidi, intervenuto a nome del governo, assicura che "l'impegno per tenere aperte le fabbriche è uguale a quello che metterò per tenere aperti i negozi. Ho ben presente il dramma delle tante, troppe saracinesche chiuse nei centri delle nostre città.

 22 maggio

Sottoscritto da Confcommercio insieme alle organizzazioni sindacali di categoria l'accordo sulla detassazione dei premi di produttività per l'anno 2014 che consente alle imprese del terziario che adottano istituti finalizzati all'incremento di produttività, richiamati nell'accordo stesso, di fruire delle agevolazioni previste dal nuovo decreto ministeriale sulla detassazione del salario di produttività in vigore dallo scorso mese di aprile.

 21 maggio

Si tiene a Palermo la decima edizione del Premio Libero Grassi, dedicato alla memoria dell'imprenditore palermitano ucciso per non essersi piegato al diktat del pizzo mafioso. Promosso da Solidaria con il sostegno di Confcommercio-Imprese per l'Italia e in collaborazione con il Miur, il concorso è aperto agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado. Filmati, disegni, lettere e altre forme espressive sono stati i lavori con cui i partecipanti si sono confrontati, sviluppando un processo educativo e culturale di contrasto alle mafie e all'illegalità.

 20 maggio

Intervenendo nel dibattito sulla Tasi, il presidente Sangalli sottolinea che

...l'applicazione di questa imposta, oltre a rappresentare un consistente incremento di tassazione che le imprese stremate da una crisi che sembra non finire mai avranno difficoltà a sostenere, rappresenta in termini di adempimenti un vero e proprio groviglio che poteva e doveva essere evitato. E la decisione di prorogare il versamento della prima rata solo per i comuni che non hanno deliberato entro il termine, non accoglie, certo, le richieste del mondo delle imprese che chiedeva viceversa una proroga generalizzata.

 20 maggio

Si svolge la Conferenza italiana del turismo organizzata da Confturismo-Confcommercio su "Turismo e Sviluppo: il punto di discontinuità. Le proposte delle imprese, gli impegni delle Istituzioni". Intervengono, tra gli altri, insieme al Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, il Sottosegretario al Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Francesca Barracciu, il Presidente di Confturismo, Luca Patanè,  il Direttore generale gestione evento Expo 2015, Piero Galli. Per Sangalli

...il turismo è l'asset su cui puntare, anche in considerazione dell'Expo 2015, per rilanciare la domanda interna" e questo settore "non deve essere più considerato "subalterno, ma deve avere la politica dedicata che merita". Per sviluppare tutte le sue potenzialità "serve un generale ripensamento del turismo italiano, un ripensamento in tre D, cioè in tre dimensioni". Occorre, dunque, puntare sulla "diversificazione: l'offerta turistica deve andare oltre le mete tradizionali", così come "sulla destagionalizzazione perché i picchi stagionali non fanno bene né al servizio né alle imprese" e, inoltre, sulla "distinzione", ossia su "una qualità di turismo sostenibile che arricchisca le nostre bellezze e non le deturpi.

 12 maggio

Si tiene in Confcommercio il convegno "Trasportare la ripresa" con la partecipazione, tra gli altri,   del Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli,  del Vice Presidente di Confcommercio, Paolo Uggè, dei politici Tajani e Serracchiani, dell'AD di Rete Ferroviaria Italiana, Michele Mario Elia, dell' AD SNAV SpA, Raffaele Aiello. Presentata una fotografia sullo stato di salute del trasporto merci in Italia, della filiera logistica e dei sistemi di trasporto del nostro Paese. L'Ufficio  Studi Confcommercio stima che le inefficienze del sistema dei trasporti nazionali avrebbero comportato, tra il 2000 ed il 2012, una riduzione complessiva del prodotto interno lordo pari a 24 miliardi di euro.

La logistica e i trasporti – sottolinea il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli – sono  fondamentali per la competitività,  lo sviluppo e la crescita del Paese".  Dall'efficienza del sistema dei trasporti "dipenderà  per l'Italia - ha spiegato Sangalli - essere Paese lepre o lumaca. Dal loro stato di salute, dunque, dipenderà la velocità della ripresa.

 9 maggio

Si svolge a Palermo il 1° Forum Terziario Donna Confcommercio "Donne motore della ripresa" con la partecipazione, tra gli altri, del Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, del Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Simona Vicari, della coordinatrice donne Pd, Roberta Agostini, del Presidente di Terziario Donna Confcommercio, Patrizia Di Dio, del Direttore del Censis, Giuseppe Roma. Presentati i risultati dell'Osservatorio Confcommercio-Censis sull'evoluzione dell'imprenditorialità femminile nel terziario da cui emerge che Negli ultimi 5 anni, a fronte di una riduzione del numero complessivo di imprenditori la componente femminile ha registrato una miglior tenuta rispetto a quella maschile (-47 mila unità contro -158 mila).  "E' una follia collettiva – afferma il Presidente Sangalli - che

...le donne si trovino costrette a scegliere tra il lavoro e famiglia. E la proposta di legge di sgravio fiscale per il sostegno delle spese domestiche mi sembra sacrosanta. Per questo abbiamo la responsabilità di valorizzare le iniziative rosa con politiche, fondi e strumenti dedicati a questo settore.

 5 maggio

Inizia a Napoli il primo corso di perfezionamento post-laurea sulla progettazione urbanistica e architettonica del commercio urbano per formare professionisti in grado di fornire risposte concrete alle esigenze delle imprese del terziario di mercato. Di durata semestrale e rivolto a giovani laureati in architettura, il corso nasce da un accordo tra Confcommercio-Imprese per l'Italia e l'Università "Federico II" di Napoli ed è il primo del genere in Italia.

 5 aprile

L'Osservatorio Credito Confcommercio (OCC) sulle imprese del commercio, del turismo e dei servizi registra un peggioramento della situazione, più critica nel Mezzogiorno. Nel quarto trimestre del 2013, finanziate solo 26 imprese su 1.000.

 3 aprile

L'indicatore dei Consumi di Confcommercio (ICC) rileva che a febbraio  i consumi sono "congelati" in attesa della ripresa e che dal 2007 ad oggi si sono registrati 80 mld di consumi in meno. Crollano trasporti (-23%), abbigliamento (-17%), mobili ed elettrodomestici (-14%).

2 aprile

Si tiene il convegno "Autostrade del mare 2.0" organizzato da Confcommercio e Fedarlinea a cui intervengono il Vice Presidente di Confcommercio, Paolo Uggè; il Direttore Generale di Confcommercio, Francesco Rivolta; il Presidente e A.D. di Tirrenia, Ettore Morace;  il Segretario Generale di Assoporti, Paolo Ferrandino; il Direttore Generale del Trasporto Marittimo del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Enrico Pujia. Lanciata da Confcommercio la proposta di eliminare il blocco della circolazione per i tir che aderiscono al progetto Autostrade del Mare, che cioè fanno una lunga parte del proprio tragitto nella stiva di una nave.

 1 aprile

Si svolge, nella sede di Confcommercio, l'Assemblea di EuroCommerce, l'Associazione europea del commercio al dettaglio, all'ingrosso e internazionale. Ad EuroCommerce, di cui Confcommercio è socio fondatore, aderiscono associazioni del commercio e imprese della distribuzione di 31 Paesi dell'Europa. Al termine dei lavori, il Comitato direttivo di EuroCommerce è stato ricevuto a Palazzo Chigi dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio.

21 marzo

Si apre a Cernobbio la quindicesima edizione del Forum "I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000" organizzato da Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti. Spesa pubblica e burocrazia, riforma fiscale, lavoro e scenario economico internazionale: questi i temi al centro del dibattito nella due giorni in riva al lago di Como. Insieme al presidente Sangalli partecipano, tra gli altri, i ministri Poletti e Padoan; il Commissario per l'attuazione dell'Agenda Digitale Francesco Caio;  il Presidente di Sezione del Consiglio di Stato Antonio Catricalà; il Presidente del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro; il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni; i politici Brunetta, Della Vedova, Guerini, Quagliarello, Taddei, Toti; i sindacalisti Angeletti, Bonanni e Camusso. Durante il suo intervento il presidente Sangalli sottolinea che

...nonostante le prime misure del governo nei giorni scorsi vadano nella giusta direzione, non c'è spazio per il facile ottimismo". Il 2014 "sarà un anno di transizione, un anno di convalescenza in cui il paese è debole e va scongiurato il pericolo di una grave ricaduta". Per questo Sangalli chiede "con forza al governo di estendere i benefici della detassazione al popolo delle partite Iva, ai lavoratori indipendenti e agli autonomi.

18 marzo

Presentato il Manifesto di Confcommercio per l'Europa "Senza impresa non c'è Europa, senza sviluppo non c'è impresa" che riassume, in vista delle elezioni del nuovo Parlamento Europeo, le istanze e le aspettative delle imprese del terziario di mercato italiano. Nel pieno rispetto del ruolo delle Istituzioni dell'UE, la Confederazione individua, in 12 punti, le linee guida dell'azione dell'Unione per restituire fiducia alle imprese ed ai cittadini e creare un ambiente socioeconomico favorevole alla ripresa.

 12 marzo

Sul varo dei provvedimenti in materia fiscale e per il rilancio dell'economia da parte del Consiglio dei Ministri, il Presidente Sangalli dichiara che

...il sostegno alle famiglie con i redditi più bassi, stremate dalla crisi, e i primi segnali concreti sullo snellimento della burocrazia, vanno certamente nella giusta direzione. Tuttavia rimane un errore l'esclusione dai benefici sull'Irpef di tante partite Iva e lavoratori autonomi, che in questi anni hanno dovuto fronteggiare la crisi più dura e profonda dal dopoguerra ad oggi.

 10 marzo

Intervenendo sul tema del dialogo tra il governo e le parti sociali, il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ne sottolinea, la necessità

...perché questo, soprattutto in momenti drammatici come l'attuale, aiuta il governo a comprendere le ragioni delle imprese, a prendere le decisioni giuste e rafforza la coesione sociale.

 1 marzo

Sottoscritto da Confcommercio, insieme a CGIL, CISL E UIL, l'accordo interconfederale sulla Governance della bilateralità. L'accordo rappresenta un importante passo in avanti nelle relazioni sindacali e nel processo di innovazione del sistema bilaterale che deve essere una opportunità per le imprese e per i lavoratori e, quindi, luogo di partecipazione e dialogo costruttivo e non sede di confronti negoziali.

 1 marzo

Un'indagine di Confcommercio condotta a livello territoriale nel corso dei primi mesi di avvio del Sistri su un campione rappresentativo di imprese del trasporto e della gestione dei rifiuti sul territorio evidenzia numerose criticità con una perdita di fatturato fino a 40 mila euro annui.

 24 febbraio

Commentando il discorso del premier Renzi al Senato il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, invita a fare presto.

...Le intenzioni – sottolinea Sangalli - si devono tradurre al più presto in fatti concreti per ridare fiducia e creare le condizioni per una ripartenza dell'economia nel suo insieme. 

 24 febbraio

Presentato il primo numero dell'Osservatorio sulla demografia delle imprese realizzato dall'Ufficio Studi Confcommercio, strumento di analisi quadrimestrale per fare il punto sui cambiamenti nella struttura produttiva del terziario di mercato attraverso il monitoraggio dei flussi delle iscrizioni e delle cancellazioni di imprese presso gli uffici delle Camere di Commercio. Dallo studio emerge che nonostante la crisi abbia colpito pesantemente la nostra economia, negli ultimi due anni il terziario di mercato ha "ridotto le perdite", evidenziando la capacità di questo comparto a "tenere" anche nei momenti di crisi e a favorire l'avvio di nuove attività.

 18 febbraio

Il Presidente Sangalli interviene alla manifestazione "Senza impresa non c'è Italia. Riprendiamoci il futuro", organizzata da Confcommercio insieme alle altre quattro Associazioni aderenti a Rete Imprese Italia.

Siamo stanchi, chiediamo rispetto,

incalza dal palco di Piazza del Popolo, a Roma, davanti a 60 mila partecipanti, il Presidente di Confcommercio.

Siamo qui – sottolinea – perché questa crisi ha lasciato e continua a lasciare cicatrici profonde e ferite aperte sulla pelle delle nostre imprese. Siamo qui per riprenderci il futuro. Perché come esortava Papa Francesco non ci faremo rubare la speranza!. Se non avremo risposte – continua Sangalli - ci ritroveremo ancora e saremo sempre più numerosi e più determinati. Per le nostre imprese e per l'Italia". Quanto alle priorità da affrontare, per il numero uno di Confcommercio "le nostre emergenze hanno dei nomi noti: consumi, credito, semplificazione, fisco e legalità, avvertendo che "non c'è più tempo",  che è a rischio la pace sociale e che è pericoloso lasciare famiglie e imprese sull'orlo della disperazione.

 24 gennaio

Da un'analisi di Confcommercio sugli effetti per le imprese dei servizi e del terziario di mercato derivanti dal nuovo tributo TARI, introdotto dalla Legge di Stabilità, emerge che la nuova imposta UIC comporterà sulle attività economiche del commercio, del turismo e dei servizi un incremento medio dei costi superiori al 300%.

 22 gennaio

Si svolge in Confcommercio il Convegno sul mercato del lavoro con la partecipazione, tra gli altri, del Presidente Sangalli insieme al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Enrico Giovannini, al Presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, Cesare Damiano, al Presidente della Commissione Lavoro del Senato, Maurizio Sacconi. Presentando il rapporto annuale di Confcommercio sul mercato del lavoro e l'apprendistato, Sangalli osserva che

questo contratto a parole apprezzato da tutti, sta ancora faticando a farsi strada, al netto della crisi; nonostante i dati dimostrino un grande potenziale e nonostante il terziario che è uno dei settori più attivi nel suo utilizzo con oltre tremila conferme ogni mese, le aziende faticano a seguirne le continue modifiche.

 8 gennaio

Confcommercio incontra il Vicepresidente del Consiglio Angelino Alfano sul ‘patto di Governo'. "Al Vicepremier Alfano – dichiara il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli -

abbiamo indicato quattro priorità: meno tasse su famiglie e imprese, la riduzione del costo del lavoro, la semplificazione burocratica e un accesso al credito più facile e meno costoso.

 7 gennaio

Da un'analisi dell'Ufficio Studi Confcommercio sull'evoluzione del carico fiscale in Italia emerge che nel 2013 la pressione fiscale è salita al 44,3% – nuovo record assoluto nella storia del nostro Paese dopo quello già raggiunto nel corso del 2012 – e nel 2014, con la previsione di un livello stabile ben oltre il 44%, la riduzione resta un'illusione.

 


CARICA ALTRI CONTENUTI