Presidenza Carlo Sangalli - anno 2010

1 dicembre

Presentato alla stampa il documento dell'Ufficio studi di Confcommercio "La congiuntura economica in prossimità del Natale" con l'aggiornamento delle previsioni macroeconomiche e un'analisi sulle tredicesime e gli orientamenti di spesa delle famiglie italiane in vista delle prossime festività natalizie. Sulle previsioni per il Natale, il Presidente Carlo Sangalli sottolinea che "non sarà ‘freddo' per i consumi, ma sarà sostanzialmente in linea con lo scorso anno e con una propensione al consumo moderatamente cresciuta".

18 novembre

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, interviene al Consiglio Generale di Confcommercio.

Parlando della situazione politica, il Ministro si augura

..."senso di responsabilità da parte di tutti" e sul ddl concorrenza afferma: "ci stiamo lavorando alacremente, spero sia pronto in un mesetto". 

Nel corso del suo intervento il Presidente Sangalli analizza l'attuale scenario economico, chiedendo

..."alla politica di fare la propria parte fino in fondo mettendo al centro dell'impegno politico e dell'azione di governo un'agenda di lavoro economico e sociale concreta, fondata sul fatto che la stabilità finanziaria è assolutamente necessaria, ma da sola non è sufficiente".

9 novembre

Pubblicato il primo numero dell'Osservatorio di Confcommercio sul lavoro nel terziario, un periodico a cura dell'Ufficio studi della Confederazione, dal quale emerge che il solo comparto dei servizi di mercato ha creato, tra il 2008 e il 2009, quasi 18mila posti di lavoro in più. Al Sud il maggior numero di disoccupati e il costo del lavoro più basso.

13 ottobre

Ampliata la rappresentanza di Confcommercio nel settore salute con l'adesione di Laisan (Libera Associazione Imprese Sanità Ambulatoriale Nazionale) a Federsalute, la Federazione del settore salute della Confederazione che raggruppa al suo interno dieci organizzazioni di categoria.

6 ottobre

Conferenza stampa di Rete Imprese Italia con la presentazione da parte del Presidente Carlo Sangalli del documento "Ripensare alla crescita del Paese: strategie e scelte di medio termine". "Per ricominciare a crescere – spiega Sangalli – è necessario un nuovo progetto Paese i cui assi portanti sono l'innovazione, la concorrenza, la qualità, la conoscenza e la legalità".

17 settembre

Prende il via a Venezia la terza edizione del workshop "I giovani: il futuro del Paese" organizzato dai Giovani Imprenditori di Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti. Il ruolo dei giovani nel mondo del lavoro e delle imprese; le prospettive future; le riforme e la politica: questi alcuni dei temi in discussione nel corso delle due giornate di lavoro a cui partecipano, tra gli altri, insieme al presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e al presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Paolo Galimberti, i Ministri Ronchi e Tremonti; il Vice Ministro Romani; i politici Finocchiaro, Rutelli, Treu; il sindacalista Bonanni.

15 settembre

Presentazione di Confcommercio card, la prima tessera associativa con funzione di carta di credito. Insieme al Presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia, Carlo Sangalli, partecipano Flavio Valeri, Amministratore Delegato Deutsche Bank Italia, Paolo Battiston, Direttore Generale Mastercard Italia e Orlando Renisi, Responsabile Deutsche Credit Card (divisione carte di credito del Gruppo Deutsche Bank Italia).

22 luglio

Conferenza stampa di presentazione dell'Osservatorio Censis-Confcommercio con la partecipazione del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli,  del direttore del Censis, Giuseppe Roma, e del responsabile dell'Ufficio Studi Confcommercio, Mariano Bella. Andamento dei consumi, clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane, previsioni macroeconomiche: questi i temi in discussione. Fermi i consumi delle famiglie nella prima parte del 2010, prevalgono cautela e attitudine al risparmio, si conferma l'andamento del Pil allo 0,7 per cento nel 2010 e all'1 per cento nel 2011.

18 giugno

Ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napoletano, una delegazione di Rete Imprese Italia, composta dal presidente di turno dell'Associazione nonché presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, dal presidente di Casartigiani, Giacomo Basso, dal presidente di CNA, Ivan Malavasi, dal presidente di Confartigianato, Giorgio Guerrini, e dal presidente di Confesercenti, Marco Venturi.

16 giugno

Si svolge la XXIII^ Assemblea Generale di Confcommercio presso l'Auditorium Conciliazione a Roma. Circa 1.000 i delegati in rappresentanza delle 104 associazioni provinciali, delle 20 unioni regionali e delle 146 organizzazioni nazionali di categoria aderenti alla Confederazione, oltre a rappresentanti delle istituzioni, del governo, della politica e del mondo delle imprese. Nel parterre, tra gli altri, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi; i Ministri Brunetta (P.A. e Innovazione), Raffaele Fitto (Rapporti con le Regioni), Ignazio La Russa (Difesa), Stefania Prestigiacomo (Ambiente); i politici Bersani e Casini; il sindacalista Epifani.

Dal palco dell'Assemblea annuale della Confederazione, il presidente di Confcommercio chiede al Governo una politica dei servizi per rilanciare l'economia.

"E' tempo ora di fare scelte coraggiose". Per tornare a crescere e recuperare competitività bisogna puntare sull'economia dei servizi perché manifattura ed export da soli non bastano a garantire la ripresa. "Da qui – spiega Sangalli - la nostra richiesta fondamentale e di lungo corso: una politica per i servizi - cioè un sistema di regole, di strumenti e di ragionevoli risorse - che supporti, anche in questo fondamentale comparto, i processi di rafforzamento della produttività".

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso del suo intervento all'Assemblea, invita il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ad un incontro per cercare di mettere in pratica le richieste della Confederazione dei commercianti e chiede di tener presente

..."le difficoltà che ci sono tra le decisioni da prendere e la loro applicazione perché tra il dire ed il fare c'è di mezzo in Italia non solo il mare ma l'oceano".

8 giugno

Si svolge la seconda edizione del "Premio Nazionale per l'Innovazione nei servizi".organizzata da Confcommercio all'interno della più ampia cornice della Giornata Nazionale dell'Innovazione promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le categorie di premio riguardano "Innovazione nel Commercio", "Innovazione nel Turismo", ICT e Service Design nei Servizi". I vincitori di ciascuna categoria ricevono una onorificenza consegnata dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano e dal Ministro per l'Innovazione, Renato Brunetta, al Quirinale.

3 giugno

Conferenza stampa sul Rapporto Terziario 2010 che analizza sia i cambiamenti del mercato che l'evoluzione delle imprese del settore. Secondo il Presidente Sangalli "i segnali di ripresa sono ancora timidi. Commercio e turismo non vedono ancora la fine del tunnel".

19 maggio

Cerimonia di premiazione della VI Edizione del Premio Libero Grassi, iniziativa dedicata all'imprenditore palermitano che ebbe il coraggio di denunciare i propri estortori, pagando con la vita la lotta alla mafia. Nel corso dell'evento il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Mariastella Gelmini, e il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli firmano un protocollo di intesa per la promozione della cultura della legalità nelle scuole.

12 maggio

Convegno di presentazione del Manifesto di Confcommercio per l'Innovazione e firma di un protocollo d'intesa tra il ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Renato Brunetta, e il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, riguardante l'istituzione di un tavolo di lavoro per lo sviluppo di misure strategiche a sostegno dell'innovazione delle micro e piccole imprese attraverso l'ICT.

10 maggio

Presentazione di Rete Imprese Italia, il nuovo soggetto di rappresentanza unitario del mondo delle Pmi e dell'impresa diffusa promosso dalle cinque maggiori organizzazioni dell'artigianato, del commercio, dei servizi e del turismo. Intervengono il Presidente del Censis, Giuseppe De Rita, e i Presidenti di Confcommercio, Carlo Sangalli, di Casartigiani, Giacomo Basso, di CNA, Ivan Malavasi, di Confartigianato, Giorgio Guerrini, e di Confesercenti, Marco Venturi. Presenti rappresentanti del Governo e delle istituzioni ed esponenti della politica e del mondo economico, sindacale ed imprenditoriale. Ai tavoli istituzionali Rete Imprese Italia si presenterà con il solo portavoce di turno, che farà pesare la forza unitaria dell'alleanza delle organizzazioni di commercio, artigianato, servizi: oltre 2,3 milioni di imprese, 11 milioni di addetti, 95% del tessuto produttivo nazionale.

Nel suo discorso all'Assemblea Carlo Sangalli, in qualità di Presidente di turno di Rete Imprese Italia, sottolinea che

..."il futuro del Paese è inscindibilmente legato alle piccole e medie imprese ed all'impresa diffusa" - e chiede - "alle istituzioni ed alla politica, alle forze economiche e sociali di condividere la responsabilità di fare quanto è necessario affinché queste imprese possano compiutamente esprimere le loro potenzialità".

25 marzo

Il Consiglio di Confcommercio-Imprese per l'Italia, nella sua prima riunione dopo la riconferma di Carlo Sangalli alla guida della Confederazione per i prossimi cinque anni, nominato, su proposta del Presidente, i Vice Presidenti che, in base al nuovo statuto, sono dieci: Pietro Agen, Paolo Barberini, Renato Borghi, Giovanni Bort, Maria Luisa Coppa, Ugo Margini, Franco Pecorini, Sergio Rebecca, Lino Stoppani, Paolo Uggè. Il Consiglio, inoltre, riconferma Luigi Taranto nella carica di Direttore Generale. Successivamente, la Giunta conferisce al Vice Presidente Borghi la delega all'Organizzazione e al Vice Presidente Bort la delega all'Amministrazione.

12 marzo

Prende il via l'undicesima edizione del Forum "I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000", organizzato da Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti, a Cernobbio, presso il Grand Hotel Villa d'Este, che si concluderà il 13 marzo. Produttività e occupazione, il ruolo della green economy tra sostenibilità e sviluppo, la crisi internazionale e il ritorno alla crescita, i 150 anni dell'Unità di Italia e le grandi riforme per il Paese: questi i temi al centro del dibattito nel tradizionale appuntamento sul lago di Como. Insieme al presidente Sangalli partecipano, tra gli altri, i ministri Brunetta, Sacconi, Tremonti; i politici Bersani, Casini, Letta, Realacci, Rutelli; il presidente della Regione Lombardia Formigoni, il garante della Concorrenza e del Mercato Catricalà, il sindacalista Bonanni, il banchiere Passera.

Da Cernobbio il presidente Sangalli afferma che

..."per rafforzare il ritorno alla crescita occorre puntare con decisione su due opportunità presenti nel nostro Paese e tra loro collegate. L'opportunità del sistema dei servizi e la crescita e lo sviluppo del Mezzogiorno".

4 marzo

Carlo Sangalli è rieletto per acclamazione presidente per il quinquennio 2010-2015 dall'Assemblea di Confcommercio-Imprese per l'Italia, in rappresentanza delle 740 mila imprese associate. Eletti, inoltre, i nuovi componenti della Giunta, del Consiglio, del Collegio dei Probiviri e del Collegio Sindacale. Illustrate da Sangalli le linee guida dell'azione di Confcommercio-Imprese per l'Italia, sintetizzabili nella necessità di un forte impegno per la crescita del Paese e delle imprese e nel ruolo dell'economia dei servizi come motore degli incrementi di produttività dell'economia italiana.

24 febbraio

Presentazione dell'Osservatorio Censis-Confcommercio sull'andamento dei consumi, sul clima di fiducia e sulle aspettative delle famiglie italiane, sulle previsioni macroeconomiche con il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e il Direttore del Censis, Giuseppe Roma.

20 gennaio

Si svolge a Napoli il convegno di Confcommercio dal titolo "Imprese più competitive senza la ‘tassa' della criminalità" per discutere dell'evoluzione del fenomeno criminale in Italia, dell'impatto della criminalità sull'economia e sulle imprese, delle iniziative ritenute efficaci a sostegno delle Pmi. Intervengono, insieme al Presidente di Confcommercio, il Ministro dell'Interno, Roberto Maroni, il Presidente Confcommercio Campania, Maurizio Maddaloni, il Presidente Commissione Sicurezza e Legalità Confcommercio, Luca Squeri. Presentata una ricerca di Confcommercio, realizzata in collaborazione con Format, da cui emerge che abusivismo (24,8%), contraffazione commerciale (22,2%) ed azione della criminalità (15,6%) sono i fattori che, nell' ordine, incidono più negativamente sulla competitività delle piccole e medie imprese.

Per Sangalli "la strada maestra da percorrere è il principio della tolleranza zero, associato ad un presidio più forte e qualificato del territorio da parte delle forze dell'ordine e all'integrazione dell'immigrazione".

"Negli ultimi 18 mesi – sottolinea il ministro Maroni - sono stati sequestrati alla criminalità organizzata circa 12mila cespiti per un controvalore di circa 7 miliardi di euro: un patrimonio immenso, da reinvestire subito nel contrasto della stessa criminalità organizzata".


CARICA ALTRI CONTENUTI