Presidenza Carlo Sangalli - anno 2009

 1 dicembre

Conferenza stampa di Confcommercio per presentare l'andamento dei consumi (Indicatore Consumi Confcommercio di ottobre) e le previsioni di spesa degli italiani per le prossime festività natalizie.

Secondo Sangalli

...con un economia in convalescenza non ci può essere un Natale brillante. Le nostre previsioni non vedono nero ma, sostanzialmente, sarà un Natale sulla falsa riga di quelli precedenti, con una differenza rispetto al Natale 2008 che vedrà un miglioramento, seppure modesto. 

 27 novembre

Il presidente Sangalli commenta positivamente il varo della direttiva del Presidente del Consiglio con cui il nostro Paese recepisce ed implementa i contenuti dello Small Business Act, cioè dell'atto comunitario con cui è stata riconosciuta la necessità di politiche dedicate alle PMI per il contributo determinante che queste imprese possono recare al perseguimento degli obiettivi della strategia di Lisbona.

 26 novembre

Si svolge a Cosenza la decima tappa del Roadshow Pmi di Confcommercio con un convegno dal titolo "No alle due Italie, sì al rilancio del Mezzogiorno" nel corso del quale vengono presentati i risultati di una ricerca da cui emerge che per circa il 75% delle Pmi del Mezzogiorno la crisi economica ha inciso o sta incidendo in misura significativa sulla propria attività.

A soffrire di più gli effetti della crisi – sottolinea Sangalli - sono state le imprese che operano nei settori del commercio e del turismo. Bisogna fare in modo che quanto prima si possa rilanciare, attraverso le piccole e medie imprese, l'economia del Sud.

 23 novembre

Si tiene a Milano nella sede dell'Unione del Commercio il Convegno sulla tutela e la valorizzazione del Made in Italy e regolamentazione a livello europeo del Made in.

Intervengono, insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, il Ministro per le Politiche Europee, Andrea Ronchi, il Presidente di Federazione Moda Italia, Renato Borghi, e il Presidente Associazione italiana Commercio Estero, Claudio Rotti.

Il decreto-Ronchi – sottolinea Sangalli – è un passaggio molto importante perché vuole evitare la contraffazione e l'abusivismo. Garantire la qualità di alcuni prodotti è un passaggio indispensabile. La contraffazione, crea danni all'impresa, al mercato e alla società: un mercato senza leggi diventa un mercato inevitabilmente fuorilegge.

A noi non servono dazi ma regole chiare – dichiara il ministro Ronchi - Ci impegneremo fortemente perché questo marchio possa diventare un marchio europeo.

  12 novembre

L'ufficio di Presidenza di Confcommercio e il Presidente Sangalli incontrano a Piazza Belli il segretario del PD, Pier Luigi Bersani.

Nel corso del colloquio Sangalli evidenzia la necessità di

...valorizzare il mondo delle piccole imprese e dei servizi per affrontare la coda della crisi e rinforzare la ripresa economica. - E aggiunge: il nostro auspicio e' che questa legislatura possa essere una legislatura costituente, in cui il confronto tra maggioranza e opposizione possa dare un contributo importante per realizzare un paese migliore.

Ho pensato di cominciare da Confcommercio - sottolinea Bersani - per la mia idea di una messa a terra del Pd, perché voglio portare il partito con tutte e due le gambe nell'economia reale.

 11 novembre

Il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, incontra la stampa per un'analisi dettagliata del settore commercio e per illustrare le prospettive di uscita dalla crisi economica.

Presentata una ricerca dell'Ufficio studi di Confcommercio da cui emerge che oltre 50 mila esercizi al dettaglio hanno già chiuso nei primi 9 mesi del 2009 e a fine anno si prevede un saldo negativo tra aperture e chiusure di circa 20 mila unità. Perderanno il posto di lavoro 130 mila lavoratori del commercio.

Commentando i dati dell'indagine il presidente Sangalli rileva che

...la coda della crisi è particolarmente insidiosa e dire che nel 2010 potrà considerarsi tecnicamente conclusa la fase di recessione non significa in alcun modo che si registrerà uno scenario di crescita stabile e vigoroso.

 9 novembre

In una lettera aperta al Ministro Scajola sulla banda larga, Confcommercio chiede "l'apertura di un Tavolo di Lavoro per l'Innovazione, che veda la partecipazione anche del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e le maggiori Associazioni di categoria dell'ICT al fine di confrontarsi in tempi brevi sulle misure strategiche da attuare e sugli altri interventi di sostegno all'Innovazione". 

 24 settembre

Sottoscritto da Confcommercio con Filcams-CGil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil il primo accordo nazionale sull'apprendistato professionalizzante esclusivamente aziendale.

La sottoscrizione di questa intesa - afferma Francesco Rivolta, Presidente della Commissione Lavoro di Confcommercio - rappresenta una grande opportunità per agevolare il ricorso all'apprendistato e valorizzarne la funzione. L'accordo consente al terziario una concreta possibilità di utilizzo dell'apprendistato professionalizzante su tutto il territorio nazionale, modulandolo sulle reali esigenze professionali delle imprese che, investendo nello sviluppo, si confermano quale luoghi deputati a formare e far crescere i collaboratori.

 18 settembre

Prende il via a Venezia la seconda edizione del workshop "Innovazione, crescita, consumi: per un'Italia più Europea" organizzato dai Giovani Imprenditori di Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti. I deficit strutturali della nostra economia; l'innovazione nei servizi; il ruolo della conoscenza del capitale umano e dei processi organizzativi in una società globalizzata: questi alcuni dei temi affrontati nel corso delle due giornate di lavoro a cui partecipano, tra gli altri, insieme al presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e al presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Paolo Galimberti, i Ministri Meloni (Politiche Giovanili), Brunetta (P.A), Ronchi (Politiche Europee), il sindacalista Bonanni e i politici D'Alema e Fioroni.

 29 luglio

Illustrato al Ministro del Lavoro Maurizio Sacconi un documento congiunto, sottoscritto da Confcommercio e da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil che contiene la proposte per sostenere e rilanciare la competitività delle imprese e ridurre, contestualmente, le ricadute della grave crisi economica in atto sui livelli occupazionali nel settore terziario, distribuzione e servizi.

 29 luglio

Presentato a Piazza Belli l'Accordo tra Eni e le Federazioni dei Gestori degli impianti di distribuzione carburanti di Figisc-Confcommercio e Faib-Confesercenti. Intervengono, insieme al Presidente Sangalli, l'Amministratore Delegato di Eni, Paolo Scaroni, il Presidente di Confesercenti, Marco Venturi, i Presidenti di Figisc-Confcommercio, Luca Squeri, e di Faib–Confesercenti, Martino Landi.

 27 luglio

Firmato a Milano dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta e dal Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli il Protocollo d'intesa per la realizzazione del progetto "Reti Amiche", servizi avanzati per le imprese e per i cittadini.

Stiamo ampliando punti di accesso alla Pa - spiega il Ministro - utilizzando reti che già esistono. - Si tratta - di un'iniziativa per rendere più amica la Pa, coinvolgere le reti commerciali, avvicinare i cittadini e lanciare un segnale alla Pa di tipo tradizionale.

 22 luglio

Presentato nel corso di una conferenza stampa il Rapporto Confcommercio-Censis sullo stato di salute dell'economia e delle famiglie italiane e le loro aspettative per il futuro. Partecipano il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, il Direttore dell'Ufficio Studi, Mariano Bella, e il Direttore del Censis, Giuseppe Roma. Il "sentiment" generale, nonostante il permanere di una situazione di difficoltà e di un diffuso senso di cautela, è quello di un leggero e graduale miglioramento del clima di fiducia delle famiglie associato ad un incremento delle previsioni di spesa per i prossimi mesi rispetto al passato.

 24 giugno

Si svolge la XXII^ Assemblea Generale di Confcommercio presso l'Auditorium Conciliazione a Roma. Circa 1.000 i delegati in rappresentanza delle 103 associazioni provinciali, delle 20 unioni regionali e delle 147 federazioni nazionali di categoria aderenti alla Confederazione, oltre a rappresentanti delle istituzioni, del governo, della politica e del mondo delle imprese. Nel parterre, tra gli altri, il presidente del Senato, Renato Schifani, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, i ministri Alfano (Giustizia), Brambilla (Turismo), Brunetta (P.A. e Innovazione), Fitto (Rapporti con le Regioni), Prestigiacomo (Ambiente), Ronchi (Politiche Europee), Tremonti (Economia). Tra i politici: Pierluigi Bersani, Pierferdinando Casini, Maurizio Gasparri, Linda Lanzillotta, Bruno Tabacci, Michele Vietti. Presenti i sindacalisti Angeletti, Bonanni, Epifani, Polverini.

Nella sua relazione, il presidente Sangalli rivolge l'invito a governo e parlamento a varare una serie di misure, tenendo presente innanzitutto l'obiettivo di

''un fisco giusto'' e tasse meno pesanti. Così come sostiene la necessità di andare avanti sulla detassazione degli utili reinvestiti e del "premio di occupazione" per le imprese che assumano lavoratori in cassa integrazione o che rinuncino a procedere a licenziamenti o far ricorso alla cig". Sangalli chiede uno stop alla politica delle "due velocità", cioè credito "più veloce nei confronti dei grandi gruppi e assai meno celere per le piccole e medie imprese". Inoltre - dice Sangalli - bisogna "scongiurare rischi di asfissia finanziaria" ed "evitare, ora, che l'abolita commissione di massimo scoperto risorga, sotto altre spoglie, dalle sue ceneri".

Il ministro Tremonti, durante il suo intervento, svolto al posto del premier Berlusconi, assente per problemi di torcicollo, come rivela alla platea portando il saluto del premier il sottosegretario alla presidenza Gianni Letta, affronta il tema del credito e i nodi della crisi, rivendicando l'azione del Governo per fronteggiarla.

Abbiamo fatto di tutto – afferma Tremonti – per garantire pace e coesione sociale. Abbiamo garantito le basi dello stato sociale e dello Stato in senso assoluto. Abbiamo cercato di rimuovere le cause della paura e garantito pensioni, stipendi, sanità e assistenza ai più deboli.

 10 giugno

Il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, interviene al Consiglio Generale di Confcommercio.

Il presidente Sangalli ribadisce la necessità di 

...una politica nazionale per il turismo forte e coordinata per cogliere e valorizzare le opportunità di un settore che, insieme alle tante declinazioni del made in Italy che su di esso si riflettono, costituisce una risorsa preziosa per il Paese.

 29  maggio

Si tiene a Cagliari la nona tappa del Roadshow Pmi di Confcommercio con un convegno sul tema turismo e Pmi.

Presentata un'indagine da cui emerge che circa sei imprese su dieci segnalano sia un peggioramento dell'andamento del turismo che della propria situazione economica. Per il Presidente Sangalli 

...non esiste solo un problema di infrastrutture e di accessibilità. C'e', infatti, un problema di tariffe e di imposte che ci penalizza rispetto ad altri Paesi europei, si avverte l'esigenza di introdurre strumenti più flessibili in materia di lavoro, serve una maggiore integrazione tra servizi pubblici e privati.

 22 maggio

Arriva a Milano il Roadshow Pmi di Confcommercio con un incontro su credito e Pmi nel corso del quale  viene presentata un'indagine Confcommercio-Format sul tema da cui emerge che per un'impresa su due il costo dei finanziamenti e il livello di garanzie richiesto sono ancora eccessivamente elevati.

Insieme al Presidente Sangalli partecipano, tra gli altri,  il Ministro Maroni, il Sottosegretario Casero, il Presidente della Lombardia Formigoni, il Presidente dell'Abi Faissola, l'Onorevole Tabacci.

Per il numero uno di Confcommercio

...è necessario recuperare il rapporto di prossimità tra banche e imprese che si e' rivelato, come ci insegna la storia, prezioso per lo sviluppo del territorio.

 20 maggio

Si svolge la cerimonia di premiazione della V^ Edizione del Premio Libero Grassi, rivolto a tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado, assegnato alle tre migliori sceneggiature di tre spot televisivi sui temi della lotta contro tutte le mafie, delle morti bianche e della tutela dell'ambiente.

Intervengono il Presidente Sangalli, il Ministro dell'Istruzione Gelmini, il Procuratore Nazionale Antimafia Grasso.

Per il Presidente di Confcommercio

...sono troppi gli imprenditori vittime di racket e usura e ancora troppo pochi quelli che denunciano. Dobbiamo far capire che denunciare è necessario e giusto, ma anche possibile e conveniente. E' giusto e necessario perche' risponde a un dovere giuridico e morale e possibile perche' l'imprenditore ha una rete di solidarietà.

 7 maggio

Si tiene a Palermo la sesta tappa del Roadshow Pmi di Confcommercio con un convegno dal titolo "Pmi: legalità e sicurezza per un nuovo ciclo di sviluppo".

Presentata un'indagine Confcommercio-Format sull'argomento da cui emerge che per il 24,5 % delle piccole e medie imprese il livello di sicurezza in Italia negli ultimi due anni è peggiorato e che due imprese su tre destinano in media il 2% dei propri ricavi al sostegno dei costi per la sicurezza.

Per il presidente Sangalli

...ciò che serve in questo momento è anche un supplemento di responsabilità da parte di tutti i soggetti coinvolti: è necessario un cambiamento di rotta perché legalità e Stato di diritto non sembrano ancora del tutto radicati nella nostra cultura.

 6 maggio

Si svolge il convegno "Ambiente ed energia scelte strategiche e fattori di sviluppo" nel corso del quale vengono presentati i Manifesti di Confcommercio sull'Energia e sull'Ambiente.

Per il Presidente Sangalli

...più investimenti in tecnologia ecocompatibile e più ricerca rappresentano una risposta concreta per coniugare ambiente e sviluppo economico.

 16 aprile

Arriva a Bari il Roadshow Pmi di Confcommercio con un convegno sul tema Mezzogiorno e Pmi nel corso del quale vengono presentati i risultati di una ricerca di Confcommercio sull'argomento.

Con il presidente Sangalli partecipano, tra gli altri, il Ministro Ronchi e il senatore Azzollini.

Il Presidente di Confcommercio osserva come dalla ricerca emerga che

...la recessione in atto colpisce questo sistema di imprese che tra l'altro costituisce la quasi totalità dell'apparato produttivo del Mezzogiorno. Le imprese chiedono delle priorità sulle quali bisogna porre la nostra attenzione, la prima e' un rapporto diverso col sistema bancario, poi misure di sostegno agli investimenti e in generale agevolazioni fiscali, un impegno determinato nei confronti della legalità e della sicurezza.

 15 aprile

Il presidente Sangalli incontra all'Aquila gli imprenditori e i commercianti delle zone colpite dal sisma per portare la solidarietà della Confederazione e presentare le proposte e le iniziative di Confcommercio per il sostegno della popolazione e il ripristino delle attività imprenditoriali e commerciali.

Sangalli spiega che

...tanti imprenditori hanno chiamato perché vogliono continuare ad esercitare la loro attività. Presto sarà pronta la nuova sede operativa della Confcommercio dell'Aquila e saranno aperte delle unità mobili nei comuni colpiti dal terremoto.

 3 aprile

Si tiene a Trento la quarta tappa del Roadshow Pmi di Confcommercio con un convegno dal titolo "Capitale umano e Pmi: scuola, formazione e innovazione".

Presentata un'indagine Confcommercio-Format sull'argomento da cui emerge che il 55% delle piccole e medie imprese italiane ritiene che il fattore chiave della propria competitività siano le risorse umane, anche se un'impresa su due manifesta delle difficoltà nel sostenere il costo del personale, giudicato troppo elevato rispetto al fatturato dell'impresa.

Per il presidente Sangalli

...occorre  superare l'idea, ancora così forte nella politica economica del nostro Paese, secondo cui l'innovazione è un concetto che riguarda anzitutto il sistema manifatturiero, e solo marginalmente e residualmente il sistema dei servizi.

 25 marzo

Si svolge il convegno dal titolo "La bilateralità efficace". Firmato un avviso comune sugli ammortizzatori sociali da Confcommercio, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil per chiedere "una maggiore semplificazione e snellimento delle procedure per le istanze di Cassa integrazione in deroga" e il "ripristino dell'indennità di disoccupazione per le sospensioni temporanee". Con il coinvolgimento degli enti bilaterali "quali attori deputati a sviluppare un volano di risorse aggiuntive a quelle pubbliche".

Intervenendo ai lavori il Presidente Sangalli chiede di

...fare della crisi un'opportunità. Di farne cioè l'occasione per preparare un'Italia più moderna e competitiva.

 18 marzo

L'Assemblea di Confcommercio, riunita in seduta straordinaria, approva il nuovo statuto. Confcommercio cambia nome ed integra la propria denominazione in "Confcommercio-Imprese per l'Italia", ampliando l'ambito di rappresentanza a tutto il comparto delle attività professionali e del lavoro autonomo.

La nuova denominazione intende, quindi, segnalare il rafforzamento della missione di rappresentanza di Confcommercio del sistema imprenditoriale italiano, con particolare riferimento all'area dell'economia dei servizi e delle PMI.

 13 marzo

Si apre a Cernobbio la decima edizione del Forum "I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000" organizzato da Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti, che si concluderà il 13 marzo.

Consumi europei e americani a confronto, il ruolo delle Pmi, banche, energia e il rapporto tra imprese e pubbliche amministrazioni attraverso la lente del federalismo e del federalismo fiscale: questi alcuni dei temi al centro della manifestazione. Insieme al presidente Sangalli partecipano, tra gli altri, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi; i ministri Brunetta, Matteoli e Sacconi; i politici Bersani, D'Alema, Franceschini, Lanzillotta, Tabacci; i sindacalisti Angeletti e Bonanni; il garante Ortis, il banchiere Passera.

Da Cernobbio il Presidente Sangalli lancia la proposta di

...un patto tra governo, istituzioni, forze sociali per dare più fiducia al Paese, alle famiglie, alle imprese. - Secondo il presidente di Confcommercio - l'obiettivo della proposta e cioè tutti i contenuti del patto mirano a far sì che il Pil del nostro Paese cresca nel prossimo triennio, sensibilmente più di quanto, ad oggi, è realistico attendersi. Sostenendo, in questo modo sia la tenuta dei conti pubblici, sia la tenuta dell'occupazione.

 9 marzo

Arriva a Firenze il Roadshow Pmi di Confcommercio con un convegno sul tema cultura e imprese nel corso del quale vengono presentati i risultati di una ricerca di Confcommercio sull'argomento. Con il presidente Sangalli partecipano, tra gli altri, il consigliere del Ministero per i Beni Culturali, Mario Resca, e il senatore Francesco Rutelli.

Il Presidente di Confcommercio osserva che il patrimonio storico, artistico e culturale,

...unico al mondo che vanta l'Italia deve essere valorizzato anche per far crescere l'economia del nostro Paese.

 26 febbraio

Si svolge a Venezia la seconda tappa del Roadshow Pmi di Confcommercio. Insieme al Presidente Sangalli intervengono, tra gli altri, il Ministro Matteoli e il Commissario europeo Tajani. Presentata un'indagine realizzata da Confcommercio in collaborazione con Format sui trasporti e sulle infrastrutture.

Il Presidente Sangalli sottolinea che dallo studio emerge come la stragrande maggioranza degli imprenditori

patisce la carenza di infrastrutture che si riversa sulla gestione commerciale, sugli utili e quindi sulla competitività.

 18 febbraio

Presentazione dell'"Outlook sui consumi" Confcommercio-Censis sullo stato di salute dell'economia e delle famiglie italiane e le loro aspettative per il futuro con il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e il Direttore del Censis, Giuseppe Roma.

Il Presidente Sangalli sottolinea che

...il quadro congiunturale ha avuto un ulteriore peggioramento, sarà una crisi più lunga e più acuta di quanto previsto e il settore del commercio e' in grande difficoltà.

 29 gennaio

Parte da Ancona il Roadshow Pmi di Confcommercio, un'importante iniziativa itinerante sul territorio che tocca alcune città del Nord, del Centro e del Sud del Paese e affronta, in ciascuna delle tappe previste, un tema di particolare interesse per il mondo delle piccole e medie imprese.

La manifestazione, che si inserisce nel contesto della Prima Settimana Europea delle PMI promossa dall'UE a favore dell'imprenditoria e dell'imprenditorialità, coinvolge rappresentanti del governo e dell'opposizione, istituzioni locali e nazionali con l'obiettivo di valorizzare, nel contesto economico generale, il ruolo delle imprese del terziario, quale asset fondamentale del nostro tessuto produttivo e imprenditoriale.

 15 gennaio

Presentazione del Rapporto consumi 2008 e delle previsioni economiche 2009-2010 che confermano l'andamento negativo dell'economia italiana.  Per il 2009 Confcommercio prevede una crisi meno cupa ma più lunga e solo nel secondo semestre del 2010 ci saranno i primi segnali positivi.

Il Presidente Sangalli osserva come

...la crisi tocchi tutti i settori a livello nazionale, anche se vacanze, turismo e divertimenti se la cavano meglio di altri. - Per affrontarla occorrono - provvedimenti importanti e significativi.


CARICA ALTRI CONTENUTI