Presidenza Carlo Sangalli - anno 2016

14 dicembre

Si tiene la conferenza stampa di Confcommercio con un'analisi dell'Ufficio Studi sulle tredicesime e i consumi per il Natale da cui emerge che quest'anno gli italiani avranno a disposizione una quota di reddito disponibile maggiore da destinare alle spese natalizie grazie all'abolizione della Tasi sulla prima casa.

Ogni famiglia destinerà in media ai consumi natalizi 1.331 euro (+3,1% rispetto al dicembre 2015) anche se sale la propensione a utilizzare la tredicesima per rimpinguare i risparmi.

Per il Presidente Carlo Sangalli

gli scenari interni e internazionali presentano ombre e rischi di vario genere. Tutto ciò rende ancora più pressante la necessità di una riforma fiscale che punti con coraggio e determinazione al taglio generalizzato delle aliquote IRPEF.

 

14 dicembre

Il Presidente Carlo Sangalli commenta la nascita del nuovo Esecutivo:

innanzitutto un grazie al Presidente della Repubblica Mattarella per aver ridato al Paese un Governo in tempi brevi. L'orizzonte politico e programmatico del nuovo esecutivo abbraccia la nuova legge elettorale e la necessità di mettere in campo risposte efficaci alle principali questioni economiche e sociali aperte: prime fra tutte la ricostruzione delle zone terremotate, la stabilizzazione delle banche e il rilancio della domanda interna. Al Premier Gentiloni un cordiale augurio di buon lavoro.

30 novembre

Presentata a Bruxelles, nella sede del Parlamento Europeo, la guida di Confcommercio "Internazionalizzare l'impresa".

Insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, partecipano, tra gli altri, i Vice Presidenti del Parlamento Europeo David Sassoli e Antonio Tajani; Alberto Marchiori, Incaricato per le Politiche Ue di Confcommercio; Claudio Rotti, Presidente Aice.

Nel corso del suo intervento davanti agli eurodeputati italiani e a esponenti del mondo associativo, istituzionale e imprenditoriale, il presidente Sangalli esorta a

costruire un'Europa che sia davvero la casa comune di tutte le imprese e di tutti i cittadini europei - e afferma che - il volto del territorio e delle città è delineato dal terziario di mercato.

Tra le priorità indicate dal Presidente Sangalli durante gli incontri istituzionali con la Vicepresidente della Commissione europea, Federica Mogherini, con l'Ambasciatore della Rappresentanza d'Italia presso l'Ue, Maurizio Massari, con il Presidente del Gruppo S&D del Parlamento europeo, Gianni Pittella: la difesa in sede europea delle peculiarità del sistema commerciale italiano caratterizzato dal pluralismo distributivo; la costruzione di un quadro di riferimento comune per le attività di sharing economy; la regolamentazione dei flussi turistici extracomunitari; il contrasto ai fenomeni di concorrenza sleale nell'autotrasporto con il rafforzamento dello spazio unico europeo dei trasporti.

24 novembre

Firma e presentazione dell'Accordo sul nuovo sistema di relazioni sindacali e il nuovo modello contrattuale con il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, il Segretario Generale della Cgil, Susanna Camusso, il Segretario Generale della Cisl, Annamaria Furlan, e il Segretario Generale della Uil, Carmelo Barbagallo.

Abbiamo sempre sostenuto – sottolinea il Presidente Sangalli - che la materia della contrattazione dovesse essere lasciata alla autonomia delle parti sociali, le sole in grado di trovare quegli equilibri che giustificano un accordo, anche perché siamo convinti che non sia più il tempo di un solo modello contrattuale per tutti i settori economici.

23 novembre

Visita ad Amatrice del Presidente Sangalli alla guida di una delegazione composta dai Vice Presidenti Borghi e Prampolini e dal Direttore Generale Rivolta. Durante la cerimonia di inaugurazione della nuova sede della Confcommercio locale davanti ad autorità, rappresentanti delle istituzioni e imprenditori, il presidente Sangalli  sottolinea che

Confcommercio c'è, noi ci siamo, noi non vi dimentichiamo. Quella che inauguriamo non vuole essere una sede temporanea, questa casetta di legno che ci è stata regalata è la sede della speranza. Spero che questa comunità possa ritrovare presto una vita vera, tranquilla e serena.

22 novembre

Si apre a Roma la Giornata nazionale di Confcommercio "Legalità, mi piace!"

Intervengono, tra gli altri, il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli; Angelino Alfano, ministro dell'interno; Rosy Bindi, presidente della Commissione Antimafia; Giovanni Sabatini, direttore generale dell'Abi; Mario Catania, presidente della Commissione Parlamentare Anticontraffazione; Guglielmo Muntoni, presidente della III sezione del Tribunale di Roma e Giorgio Toschi, comandante generale della Guardia di Finanza.

Un'indagine sui fenomeni criminali, realizzata da Confcommercio in collaborazione con Gfk Eurisko, segnala che tra le imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti più di una su quattro denuncia un peggioramento dei livelli di sicurezza rispetto allo scorso anno. Quasi all'unisono le imprese ritengono inefficaci le leggi di contrasto ai fenomeni criminali e chiedono maggiore controllo del territorio e certezza delle pene.

Il Presidente Sangalli mette in evidenza che

per via dell'abusivismo, della contraffazione, delle estorsioni, dell'usura, del taccheggio, dei furti e delle rapine e di altri fenomeni criminosi, il settore del commercio e dei pubblici esercizi quest'anno perde 26,5 miliardi di euro di fatturato e deve rinunciare a 180mila posti di lavoro regolari.

8 novembre

Si svolge a Roma, al MAXXI, il 9° Forum dei Giovani Imprenditori di Confcommercio "Evoluzioni - l'impatto digitale sull'economia reale" dove politici, giornalisti, imprenditori, esperti del settore si confrontano su nuovi modelli di impresa nati grazie alle opportunità della digital transformation ed esplorano nuovi modelli di business.

Insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e al Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Alessandro Micheli, intervengono, tra gli altri, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, e il Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico, Antonello Giacomelli.

Per il Presidente Sangalli

il digitale, se usato con umanità, potrebbe essere un nuovo Rinascimento, ma senza ridurre la nostra esperienza al nuovo o al virtuale, ci deve rendere più forti come uomini e come imprenditori nel ricordo di chi siamo e di quello che siamo stati.

Secondo il Ministro Poletti la cosa importante è

costruire una cultura nuova per governare questi processi di cambiamento.

26 ottobre

Una nota dell'Ufficio Studi di Confcommercio evidenzia che

se venissero confermate le indiscrezioni sull'aumento dell'Iva nel 2018 e nel 2019, il Paese dovrebbe prepararsi a una prolungata stagnazione, che nessun incentivo agli investimenti potrebbe scongiurare. Nel 2018 le maggiori imposte indirette potrebbero ammontare a oltre 19 miliardi di euro, per arrivare a circa 23 miliardi nel 2019. 

26 ottobre

Confcommercio, Filcams–Cgil, Fisascat–CISL, Uiltucs–UIL condividono di sospendere l'erogazione della tranche di aumento contrattuale prevista per il mese di novembre dal CCNL del Terziario, Distribuzione e Servizi  del 30 marzo 2015.

24 ottobre

Si apre a Cernobbio la seconda edizione del Forum internazionale di Conftrasporto. Lo scenario economico, l'analisi e il ruolo della mobilità, dei trasporti e della logistica, i modelli di riferimento e le eccellenze, il contributo delle Istituzioni e dei territori: questi i temi portanti dei due giorni di lavori.

Insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e il Presidente di Conftrasporto, Paolo Uggè, partecipano, tra gli altri, Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti; Simona Vicari, sottosegretario delle Infrastrutture e dei Trasporti; Luigi Merlo, consigliere del ministro delle infrastrutture e Trasporti per la portualità e la logistica; Fabrizio Palenzona, presidente di Aiscat e presidente onorario di Conftrasporto; Vincenzo Onorato, presidente di Moby; Enrico Giovannini, Università degli studi di Roma "Tor Vergata".  

Il Presidente Sangalli afferma che

sulla connessione e sull'accessibilità dei territori, sull'adeguamento infrastrutturale e sul miglioramento della qualità dei servizi di trasporto si gioca una partita decisiva per la crescita e per il futuro del Paese. Tra il 2007 e il 2015 gli investimenti si sono, infatti, ridotti del 30%, pregiudicando la modernizzazione e la realizzazione delle infrastrutture. Per via delle inefficienze logistiche perdiamo circa il 2% di Pil, pari a 34 miliardi di euro all'anno.

Riconoscendo che quanto rilevato dalla ricerca di Confcommercio sulla Logistica e i Trasporti è vero, Il ministro Delrio afferma che

Italia è un Paese spaccato a metà. La connessione Nord-Sud è un elemento decisivo. Perché l'Italia può essere competitiva solo se si presenta come sistema Paese.

21 ottobre

Si svolge a Palermo Terziario Donna Lab con la partecipazione, tra gli altri, del Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, e della Presidente di Terziario Donna Confcommercio, Patrizia Di Dio, per discutere di temi che interessano le attività produttive, le imprese e le professioni del Terziario e che vede le donne protagoniste del cambiamento.

In Sicilia nei primi 6 mesi di quest'anno - osserva il Presidente Sangalli - hanno chiuso definitivamente l'attività oltre 3mila esercizi al dettaglio, mentre sul fronte del credito, ben il 70% di imprese del terziario non ottiene i finanziamenti richiesti. Occorre, dunque, potenziare le infrastrutture e spendere bene le risorse dei fondi strutturali europei, riqualificare le città e puntare sul turismo che in quest'area non è adeguatamente valorizzato.

Per la Presidente Di Dio

in Sicilia come in Italia la potenzialità dell'impresa femminile è enorme; tra l'altro intercetta il cambiamento nei consumi. Però la fragilità è dovuta comunque a una situazione che non agevola in generale il fare impresa, a maggior ragione l'impresa femminile può diventare fragile. 

16 ottobre

In merito alla Legge di Bilancio il Presidente Sangalli esprime apprezzamento sui contenuti

innanzitutto perché ha scongiurato l'aumento dell'IVA , ma soprattutto perché risponde alla doppia esigenza di continuare nella politica distensiva in tema di pressione fiscale e di sostegno alle imprese per una maggiore produttività e per il rilancio degli investimenti.

Per Sangalli

Iri, bonus di ristrutturazione sugli alberghi, industria 4.0, gli stanziamenti previsti per la riqualificazione delle aree degradate delle città, la chiusura di Equitalia che rende il rapporto fisco-contribuente più semplice e trasparente, sono infatti misure che le aziende del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti aspettavano da tempo. - Tuttavia, il Presidente di Confcommercio non nasconde - un pizzico di delusione per l'eccessiva timidezza sia sul versante del taglio alla spesa pubblica improduttiva, sia su quello del rilancio dei consumi - ribadendo la necessità di - un percorso certo, graduale e sostenibile di riduzione delle aliquote Irpef".

12 ottobre

Si tiene a Roma il primo convegno di Confcommercio sulle Professioni dal titolo "Competitività e crescita: il ruolo delle professioni nel terziario".

All'iniziativa partecipano, tra gli altri, il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli; il Vicepresidente Commissione Bilancio al Senato della Repubblica, Andrea Mandelli; il Presidente Commissione Lavoro al Senato della Repubblica, Maurizio Sacconi; la Componente Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati, Chiara Gribaudo e la Responsabile Confcommercio Professioni, Anna Rita Fioroni.

Un'analisi dell'Ufficio Studi Confcommercio sul lavoro autonomo e le attività professionali evidenzia che l'Italia è la patria delle partite Iva, con una crescita dei professionisti non iscritti a ordini professionali aumentati di quasi il 49% dal 2008 al 2014, ma il loro reddito pro capite è diminuito del 10%.

Per il Presidente Sangalli

occorre creare al più presto delle condizioni di contesto favorevoli che consentano a tutti i lavoratori autonomi, alle partite Iva, lo svolgimento senza ostacoli delle proprie attività professionali. 

14 settembre

Si svolge la conferenza stampa di Confcommercio su consumi e spese obbligate. 

Negli ultimi 20 anni – commenta il Presidente Sangalli - i prezzi dei consumi obbligati sono raddoppiati, mangiandosi il 40% dei consumi delle famiglie. Negli ultimi dieci anni sono quasi triplicate le persone in povertà assoluta. 

24 agosto

Confcommercio apre una sottoscrizione libera e volontaria, tramite la Fondazione Giuseppe Orlando, di raccolta fondi per le aree terremotate del Centro Italia. Il Presidente Sangalli, esprimendo solidarietà e vicinanza alle popolazioni colpite, assicura il sostegno e il contributo di Confcommercio alle famiglie e alle imprese dei territori interessati. Istituita una task force confederale che, con il supporto della Confcommercio di Rieti, provvederà nei prossimi giorni ad effettuare nelle zone di Amatrice ed Accumoli un censimento per la quantificazione dei danni (macchinari, scorte, ecc.) e supportare gli imprenditori nella gestione dei dipendenti e nei rapporti con le banche locali, anche grazie al posizionamento di un camper mobile adibito a ufficio come punto di riferimento per le imprese. 

22 luglio

Sottoscritto da Confcommercio e Manageritalia il rinnovo del contratto collettivo nazionale per i dirigenti del Terziario, della distribuzione e dei servizi che avrà vigenza fino al 31 dicembre 2018. 

21 luglio 

Carlo Sangalli viene designato presidente di Infocamere per il triennio 2016-2018.

18 luglio

Confcommercio e UGL sottoscrivono l'accordo interconfederale sulla rappresentanza, che conferma il testo redatto da Confcommercio  con Cgil, Cisl e Uil lo scorso 26 novembre 2015.

14 luglio

Si tiene a Roma il convegno "Meno tasse, meno spesa. Binomio della ripresa". Insieme al Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli e il Ministro Carlo Padoan, intervengono Itzhak Yoram Gutgeld, Commissario Spending Review Camera dei Deputati; Raffaele Fitto, Eurodeputato Gruppo dei Conservatori e Riformisti europei; Enrico Rossi, Presidente Regione Toscana e Giulio Tremonti, Commissione Affari Esteri.

Presentata un'analisi dell'Ufficio Studi di Confcommercio sulla spesa pubblica locale da cui emerge che sprechi o inefficienze sono pari a 74,3 miliardi di euro.

Per Sangalli

non servono tagli lineari e indiscriminati, ma una profonda azione di controllo, revisione e riqualificazione della spesa pubblica insieme a una rigorosa applicazione dei fabbisogni e costi standard a tutte le funzioni pubbliche e a tutti i livelli di governo per migliorare la qualità dei servizi pubblici e trovare le risorse necessarie per ridurre le tasse su famiglie e imprese.

La pressione fiscale e la disoccupazione in Italia - sottolinea il Ministro Padoan - stanno calando e i risultati cominciano a manifestarsi. 

14 luglio

Patrizia Di Dio è rieletta all'unanimità, per il quinquennio 2016-2020, Presidente di Terziario Donna Confcommercio

30 giugno

Si svolge a Roma il III° Forum Terziario Donna Confcommercio "Donne motore della ripresa insieme per muovere l'Italia". Insieme al Presidente Sangalli e alla Presidente di Terziario Donna Confcommercio, Patrizia Di Dio, intervengono, tra gli altri, Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati; Enrico Costa, Ministro Affari Regionali e Autonomie; Francesco Boccia, Presidente Commissione Bilancio e Tesoro; Anna Cinzia Bonfrisco, membro Commissione Finanze e Tesoro Senato.

Le donne – sottolinea Sangalli - sono portatrici sane di un'economia del ben-essere e sono capaci di fare impresa unendo alla realizzazione economica il miglioramento sociale e ambientale, il benessere delle persone e del pianeta.

Per la Presidente Di Dio

le donne portano nel mondo aziendale un'esperienza differente, perché l'impresa al femminile ha delle specificità e peculiarità che generano una gestione diversa della vita aziendale.

Se per femminismo – afferma la Presidente della Camera Boldrini - s'intende promuovere una società dove c'è parità di diritti tra uomini e donne, allora penso che tutti noi dobbiamo essere femministi, uomini e donne, perché questo va a vantaggio del nostro Paese. 

24 giugno

Sull'esito del referendum nel Regno Unito il Presidente Sangalli dichiara che "deve essere l'occasione per innescare una riflessione sul ruolo, sulla struttura dell'Europa e sul concetto di integrazione come unica possibilità per il futuro del vecchio continente". 

15 giugno

In una nota congiunta Confcommercio, Cgil, Cisl e Uil comunicano l'apertura  del confronto sul futuro della contrattazione collettiva e delle relazioni sindacali con l'incontro tra il presidente Sangalli e i segretari generali Camusso, Furlan e Barbagallo. L'auspicio è di arrivare in tempi brevi a un accordo proficuo nell'interesse delle imprese e dei lavoratori di tutte le categorie del Terziario.

9 giugno

Si svolge l'Assemblea Generale di Confcommercio all'Auditorium Conciliazione a Roma. Nel parterre, tra gli altri, la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini; il Vicepresidente del Senato Gasparri; il Ministro Alfano; il Viceministro Morando; il Sottosegretario Gozi; il senatore Maurizio Sacconi; Guerini (Pd); Romani (Forza Italia); i sindacalisti Camusso (Cgil), Furlan (Cisl), Barbagallo (Uil); Patuelli (Abi).

Siamo di fronte ad una ripresa senza slancio e senza intensità - dichiara il Presidente Sangalli nel corso del suo intervento, lanciando la proposta di una profonda riforma fiscale - che preveda poche aliquote e l'introduzione di una ‘no tax area' uguale per tutti i lavoratori, siano essi dipendenti o autonomi.

Riprendendo la sollecitazione del Presidente Sangalli, il Premier Renzi sottolinea che l'Italia sta gradualmente ripartendo e prende

l'impegno a non aumentare l'Iva nel 2017. 

19 maggio

Presentato uno studio di Confcommercio-Conftrasporto sul caso Brennero da cui emerge che il ritardo per rallentamenti e controlli alle frontiere nell'attraversamento dei valichi alpini genera extra costi sull'autotrasporto per oltre 170 milioni di euro l'anno per un'ora di solo ritardo e sul sistema produttivo di 203 milioni di euro l'anno.

6 maggio

Sull'ipotesi di anticipare il taglio dell'Irpef al 2017 la Confederazione sottolinea, in una nota, che

finalmente arriverebbe un segnale chiaro nella direzione di una riduzione permanente e non selettiva delle imposte, ancorché graduale e compatibile con i vincoli del bilancio pubblico. Una misura che va nella giusta direzione e accoglie le indicazioni più volte formulate da Confcommercio.

29 aprile

Si celebra, a Venezia al Teatro "La Fenice", l'evento di chiusura del Settantennale di Confcommercio alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Oltre 1000 partecipanti del sistema confederale e del mondo della politica, delle istituzioni e dell'economia.

Aver compiuto settant'anni – sottolinea il presidente Sangalli in un passaggio del suo intervento – ci fa sentire forte l'orgoglio di rappresentare una parte del Paese, a volte silenziosa, ma essenziale, che oggi vale oltre il 40% del Pil e dell'occupazione. Ci consegna la responsabilità di guardare sempre al futuro e di portare la voce dell'economia reale alla politica, al Governo, alle istituzioni, al resto della società. Ci impone di raccogliere con entusiasmo la sfida di giocare in attacco i prossimi anni, aiutando le nostre imprese ad essere sempre un passo avanti, dimostrando che siamo il terziario ma non siamo secondi a nessuno.

9 aprile

In merito all'approvazione del DEF da parte del CdM il presidente Sangalli, in una nota, commenta:

si conferma l'intenzione di non far scattare le clausole di salvaguardia nel 2017, e questo è un bene. Ma le buone notizie finiscono qui, perché per il resto il Governo non incide sui problemi strutturali che frenano l'economia.

6 aprile

Si tiene il convegno "Urbanistica e rigenerazione urbana: decolla il patto tra Anci e Confcommercio" per presentare e dare avvio alle attività progettuali previste dal Protocollo d'Intesa tra ANCI e Confcommercio per la riqualificazione e la rigenerazione del tessuto urbano, anche alla luce delle opportunità offerte dagli strumenti finanziari europei.

19 marzo

Un'analisi di Confturismo-Confcommercio sul turismo nello scenario internazionale e l'Italia, presentata nel corso del Forum Confcommercio di Cernobbio, evidenzia che dal 2001 al 2015 i turisti in Italia sono aumentati del 50% arrivando a 53 milioni, ma le entrate non sono cresciute di conseguenza perché‚ questi viaggiatori si fermano meno giorni e spendono meno soldi.

18 marzo

Si apre a Cernobbio la diciassettesima edizione del Forum "I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000" organizzato da Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti. I deficit strutturali del nostro Paese, lo scenario economico internazionale, il turismo: questi i temi al centro del dibattito nella due giorni in riva al lago di Como. Insieme al presidente Sangalli partecipano, tra gli altri, il Ministro Dario Franceschini, il Ministro Paolo Gentiloni, Ministro Angelino Alfano, il Ministro Maria Elena Boschi, il Ministro Maurizio Martina, il Vice Ministro Enrico Zanetti, Vice Ministro Riccardo Nencini, il Sottosegretario Dorina Bianchi, Michele Emiliano, Annamaria Furlan, Luca Patanè, Paolo Romani, Carmelo Barbagallo, Susanna Camusso, Oscar Farinetti, Debora Serracchiani, Giovanni Toti. Nel corso del suo intervento il presidente Sangalli sottolinea che "per adesso, la ripresa è senza slancio", ma "vogliamo conservare una quota di cauto ottimismo perché abbiamo tutte le carte per trasformare nei prossimi mesi questa ripresa in una crescita concreta e diffusa". Ribadisce, inoltre, che "ridurre il carico fiscale su imprese e famiglie è e resta la priorità". Per questo il numero uno di Confcommercio chiede al Governo "un impegno di politica fiscale per scongiurare che scattino le clausole di salvaguardia e di destinare alla riduzione dell'Irpef tutte le risorse derivanti dal taglio della spesa pubblica improduttiva, dall'eliminazione di sprechi e inefficienze e dal recupero di evasione ed elusione".

22 marzo

Con riferimento agli attacchi terroristici di Bruxelles il presidente Sangalli esprime "solidarietà alle famiglie delle vittime e a tutta la popolazione di Bruxelles" e lancia "un appello a tutti i governi e alle istituzioni per mettere in campo tutte le misure necessarie per contrastare questi atti terroristici contro la civiltà. Atti che mettono in discussione le già incerte prospettive di ripresa economica, in particolar modo per l'Europa".

4 marzo

Al via l'iniziativa itinerante "Fermiamo la contraffazione", il  progetto nazionale di Confcommercio per l'educazione all'acquisto legale finalizzato alla sensibilizzazione e l'informazione su tutti i fenomeni illegali quali il racket, l'usura e la corruzione che alterano il mercato e  falsano la concorrenza a scapito delle imprese "sane".

17 febbraio

Presentata un'analisi Confcommercio-Cer sul rapporto tra spesa pubblica e pressione fiscale, l'andamento della tassazione centrale e locale, i tributi locali e gli effetti diversificati sui territori.

3 febbraio

Si tiene la conferenza stampa di Confcommercio sulla Tari. Presentato uno studio da cui emerge che la tassa dei rifiuti da sola è cresciuta in 5 anni di circa 3 miliardi di euro.

Bisogna intervenire con più coraggio e determinazione - dichiara il Presidente Sangalli - sul fronte della spesa pubblica locale, perché è evidente che le nostre imprese, quelle del commercio, del turismo e dei servizi, non vogliono e non possono più pagare gli sprechi della Pubblica Amministrazione, che nel caso della Tari sono stimati in un miliardo e 300 milioni di euro.

21 gennaio

Confcommercio con le altre organizzazioni di Rete Imprese esprime viva preoccupazione per il futuro delle Camere di Commercio e invita il Governo a valutare con attenzione la necessaria riforma che sta per trovare attuazione nei decreti del Ministro Madia.

20 gennaio

Presentato alla stampa il Fondo Sanitario Confcommercio, il primo fondo di assistenza sanitaria integrativa a livello nazionale dedicato agli imprenditori del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti.

14 gennaio

Si svolge la conferenza stampa sull'evoluzione delle strutture commerciali delle città italiane negli ultimi 7 anni. Presentata un'analisi dell'Ufficio Studi di Confcommercio riguardante i cambiamenti dal 2008 al 2015 dei centri storici dei principali Comuni italiani di media dimensione in termini di stock di negozi e dell'offerta turistico-ricettiva, il ruolo del commercio ambulante e le proposte di Confcommercio per contrastare la desertificazione commerciale e riqualificare le aree urbane.


CARICA ALTRI CONTENUTI