A Milano Confcommercio e sindacati siglano il Contratto collettivo territoriale

Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianz ha sottoscritto con Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil il Contratto collettivo territoriale formazione Impresa 4.0: un passaggio indispensabile, assieme agli accordi aziendali, per consentire alle aziende associate di usufruire del credito d'imposta.

Per le imprese di Milano e Monza Brianza che applicano integralmente il Contratto del Terziario ora c'è la possibilità di poter beneficiare del credito d'imposta sulle spese relative al costo del lavoro per il personale dipendente che svolge attività di formazione negli ambiti di "Impresa 4.0" (misura introdotta dalle legge di bilancio 2018). Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza segnala infatti di aver sottoscritto con Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Milano il Contratto collettivo territoriale formazione Impresa 4.0: passaggio indispensabile, assieme agli accordi aziendali, per consentire alle aziende associate di usufruire del credito d'imposta. Le imprese, indipendentemente dal numero dei dipendenti occupati, possono applicare (dove non sono già costituite rappresentanze sindacali aziendali e unitarie) questo Contratto collettivo territoriale. "L'accordo firmato raccoglie la sfida tecnologica e va incontro alle esigenze delle imprese di poter adeguare le competenze dei lavoratori ai processi di innovazione e trasformazione digitale - sottolinea Umberto Bellini, vicepresidente di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza - vi è inoltre l'opportunità di farsi finanziare da Ebiter Milano la formazione Impresa 4.0". Il Contratto collettivo territoriale, spiega una nota, prevede infatti la possibilità, per le aziende che pagano i contributi all'ente bilaterale del terziario milanese e che aderiscono al Contratto (o sottoscrivono accordi aziendali), di usufruire di un finanziamento straordinario per la formazione.

06 settembre 2018