A Pescara escalation di atti vandalici sui negozi - Asset Display Page

A Pescara escalation di atti vandalici sui negozi

Confcommercio ha inviato una nota al prefetto per segnalare la recrudescenza del fenomeno e chiedere un maggiore coinvolgimento delle forze dell'ordine per arginare il fenomeno. Confcommercio Pescara soddisfatta per la positiva conclusione della vicenda Ryanair.

DateFormat

29 luglio 2016

Confcommercio Pescara interviene per esprimere forte preoccupazione a seguito dell'escalation del fenomeno del vandalismo a danno delle attività commerciali cittadine. "Non è la prima volta che interveniamo per segnalare episodi di vandalismo a danno delle attività commerciali e dei pubblici esercizi cittadini. Purtroppo – dice il presidente Franco Danelli - si tratta di un fenomeno in forte ascesa e la notizia relativa alle tre vetrine spaccate a fine di rapina utilizzando uno scooter, rappresenta la punta di un iceberg di tanti episodi criminosi che da tempo le attività commerciali presenti sul territorio ci segnalano. Riteniamo sia compito di un'associazione di categoria recepire le istanze della propria base e farsi portavoce delle stesse nei confronti delle Autorità preposte alla sicurezza ed a tal fine abbiamo inviato in mattinata una nota ufficiale al prefetto di Pescara per segnalare la recrudescenza del fenomeno e chiedere un maggiore coinvolgimento delle Forze dell'Ordine per arginare il fenomeno. Crediamo che oggi più che mai sia necessario fare rete e sviluppare ulteriormente una sinergia fra operatori commerciali e Forze dell'Ordine in grado di favorire un maggiore controllo del territorio e segnalazioni ed interventi tempestivi". Nella mattinata del 2 agoso una delegazione di Confcommercio Pescara guidata dal presidente Franco Danelli ha quindi incontrato il viceprefetto vicario, Paola Iaci, per affrontare il problema. "E' stato un incontro molto proficuo / ha detto Dainelli / nel corso del quale abbiamo potuto illustrare le problematiche inerenti la sicurezza in centro e proporre alcune soluzione che potrebbero arginare il dilagare del fenomeno. Abbiamo trovato grande apertura e disponibilità da parte del viceprefetto, che si farà portavoce della nostra proposta di costituire un Tavolo Operativo. L'obiettivo immediato è quello di implementare ulteriormente la videosorveglianza privata, di aumentare l'illuminazione ed i controlli nell'Area di Risulta, e di sviluppare la sinergia fra operatori commerciali e forze dell'ordine al fine di favorire la segnalazione immediata di situazione sospette da parte degli operatori e il conseguente intervento tempestivo delle forze dell'ordine stesse".

 

Confcommercio Pescara soddisfatta per la positiva conclusione della vicenda Ryanair

"Esprimo l'apprezzamento dell'associazione per il lavoro svolto in primis dal Governatore D'Alfonso, ma anche dal direttore e dal CdA della Saga, che ha consentito di mantenere un vettore importante come Ryanair a Pescara. Occorre però lavorare da domani affinchè si mantengano le condizione per fare restare Ryanair anche per gli anni successivi e per incrementare i voli sull'Aeroporto di Pescara puntando su rotte che favoriscano l'incoming. mBen vengano le destinazioni già in essere, alcune delle quali prestigiose, ma vanno implementate con altre, da concordare con gli operatori del turismo, in grado di portare viaggiatori e quindi economia nel nostro territorio. Andrebbero inoltre ricostituite le condizioni per far nuovamente atterrare a Pescara i voli cargo che farebbero confluire sul nostro territorio parte del notevole traffico di merci che gravita su Ancona e su Roma. E' evidente che un aeroporto più forte con nuovi voli in grado di fare incoming e con la possibilità di ricevere traffico merci potrebbe ingenerare un circolo virtuoso capace di trascinare la crescita di tutti i settori dell'economia abruzzese": così il presidente Franco Dainelli.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca