Al via i saldi invernali

Il calendario è diverso da Regione a Regione, ma le regole a tutela dei consumatori valgono in tutta Italia01/2004

Al via i saldi invernali

DateFormat

5 gennaio 2004
02/00

01/2004       Roma, 05.01.04   

 

Il calendario è diverso da Regione a Regione, ma le regole a tutela dei consumatori

valgono in tutta Italia

 

AL VIA I SALDI INVERNALI

 

Il 7 gennaio scatta l’ora dei saldi in Puglia, Basilicata, Emilia Romagna, Campania, Veneto, Toscana e Friuli Venezia Giulia e poi via via nelle altre regioni- secondo i calendari fissati dalle Regioni o dai Comuni –l’ultima a partire con i saldi è la Valle d’Aosta, il 10 febbraio.

 

Per il corretto acquisto degli articoli in saldo Confcommercio ricorda alcuni principi di base:

 

1.    Cambi: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme (art. 1519 ter Cod. civile introdotto da D.L.vo n.24/2002). In questo caso scatta l'obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto.

2.    Prova dei capi: non c'è obbligo. E' rimesso alla discrezionalità del negoziante.

3.    Pagamenti: le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante qualora sia esposto nel punto vendita l'adesivo che attesta la relativa convenzione.

4.      Prodotti in vendita: i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. Tuttavia nulla vieta di porre in vendita anche capi appartenenti non alla stagione in corso.

5.      Indicazione del prezzo: obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale. 

 

Segue il calendario dei saldi invernali 2004:

 

 

regioni

saldi  invernali 2004

abruzzo

10 gennaio –23 febbriaio

L’Aquila (stesso periodo)

basilicata

7 gennaio –7 marzo

Potenza (stesso periodo)

calabria

15 gennaio –15 marzo

Reggio Calabria (stesso periodo)

campania

7 gennaio – 7 marzo

Napoli (stesso periodo)

emilia romagna

 

7 gennaio-7 marzo

Bologna (stesso periodo)

 

friuli venezia giulia

7 gennaio - 31 marzo

Trieste (stesso periodo)

lazio

10 gennaio -20 febbraio

Roma (stesso periodo)

liguria

Genova città

 8 gennaio -21  febbraio

Genova provincia

7 gennaio - 20 febbraio

lombardia

7 gennaio - 6 marzo

Milano (stesso periodo)

marche

10 gennaio -  1° marzo

Ancona(stesso periodo)

molise

15 gennaio -28 febbraio

Campobasso (stesso periodo)

 

piemonte

10 gennaio -31 marzo

Torino

10 gennaio -  6 febbraio

puglia

7 gennaio -28 febbraio

Bari (stesso periodo)

sardegna

8 gennaio -8 marzo

Cagliari(stesso periodo)

sicilia

10 gennaio -15 marzo

Palermo (stesso periodo)

toscana

7 gennaio -7 marzo

Firenze(stesso periodo)

umbria

dal 10 gennaio per 60 giorni

Perugia(stesso periodo)

valle d'aosta

10 febbraio -31 marzo

Aosta (stesso periodo)

veneto

7 gennaio -28 febbraio

Venezia(stesso periodo)

bolzano

 

10 gennaio -  7 febbraio

 

trento

10 gennaio  28 febbraio

 

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca