Argomenti: Articolo 

Nuova legge sul libro, per Ali "gli editori prendono in giro le famiglie"

Secondo il presidente Ambrosini, "Aie vuole mantenere le condizioni esistenti e continuare a far fare agli editori quello che vogliono". "Bisogna cambiare passo e avere una rete di librerie radicate sul territorio". "Librerie punto di riferimento per il mondo della scuola".

"L'Aie vuole mantenere le condizioni esistenti e continuare a far fare agli editori quello che vogliono, ossia creare le condizioni commerciali e il prezzo di vendita e imporre le campagne promozionali. Così si prendono in giro i lettori. Il tema non è lo sconto sui libri, ma puntare sulla promozione dei contenuti dei libri": lo ha detto a Matera Paolo Ambrosini, presidente Ali, nell'ambito del convegno organizzato da Rai Libri dal titolo "Ieri, oggi e domani. Presente e futuro del libro in Italia tra rivoluzione tecnologica e nuovi linguaggi della comunicazione". "Dal 2011 abbiamo la legge Levi e le opportunità di sconto sono state molteplici: nonostante questo i libri e la lettura hanno sofferto", ha proseguito Ambrosini. "Bisogna cambiare passo e avere una rete di librerie radicate sul territorio. Le librerie hanno difficoltà non perché manchino gli imprenditori, ma perché il circuito indipendente non ce la fa contro le librerie di catena, di proprietà degli stessi editori"

 

Ali: "Librerie punto di riferimento per il mondo della scuola"

Le librerie e le cartolibrerie sono punti di riferimento privilegiati per il mondo della scuola ed è pertanto necessario invertire quel processo in atto che negli ultimi anni ha determinato la chiusura di più di 2000 punti vendita. Questo in estrema sintesi quanto è emerso nel corso dell'incontro che si è tenuto il 19 giugno tra il Ministro dell'istruzione Marco Bussetti e una delegazione di Ali Confcommercio composta dal Presidente Paolo Ambrosini e dal Consigliere Delegato per i rapporti con le Istituzioni, Edoardo Scioscia "Ci auguriamo  - ha dichiarato il presidente Ambrosini - che quanto prima si possa dare concretezza allo spirito emerso nel corso dell'incontro odierno nell'interesse prima di tutto delle famiglie e delle scuole che da sempre trovano nel mondo che noi rappresentiamo un fondamentale supporto alle proprie esigenze didattiche e formative disponibile tutto l'anno e sotto casa" 

 

 
 
26 giugno 2019
ali