Argomenti: Articolo 

Confcommercio replica a Merletti: "No agli aumenti Iva"

Il vicepresidente Ambrosi risponde alle osservazioni del presidente di Confartigianato nel suo discorso all'Assemblea: "Un giusto richiamo alla centralità delle imprese come costruttrici di crescita ed occupazione, ma con una contraddittoria apertura alla rimodulazione delle aliquote Iva, cioè ad aumenti che, oltre alle famiglie e ai consumatori, colpirebbero proprio le imprese".

"Un giusto richiamo alla centralità delle imprese come costruttrici di crescita ed occupazione, ma con una contraddittoria apertura alla rimodulazione delle aliquote Iva, cioè ad aumenti che, oltre alle famiglie e ai consumatori, colpirebbero proprio le imprese". Questa la replica del Vicepresidente di Confcommercio, Alessandro Ambrosi, al Presidente di Confartigianato Merletti in occasione dell'Assemblea dell'organizzazione. Merletti nel suo intervento ha osservato che si "parla tanto della questione relativa alle  clausole di salvaguardia. Se ne parla cosi' tanto, e spesso in  modo inappropriato, che si e' trasformata in una questione  ideologica. Invece, noi pensiamo, pragmaticamente, che si  tratti di una questione di politica fiscale e finanziaria come  tutte: difficile, ma che si deve affrontare con intelligenza e  nell'interesse vero ed a lungo termine dei cittadini e delle  imprese. Quindi ribadiamo la nostra consolidata posizione di  procedere ad una rimodulazione del complesso delle aliquote  Iva, che sia anche l'occasione per la correzione di alcune  incongruenze e disequilibri",