Argomenti: Articolo 

Assopetroli-Assoenergia: "servono incentivi per chiusure volontarie"

"La rete italiana è oggettivamente troppo estesa e quindi in parte disfunzionale". Per raggiungere l'obiettivo "riteniamo più realistico puntare su misure premiali a favore delle imprese che optano per la chiusura volontaria", mentre "non è praticabile la strada di incentivi economici per la chiusura volontaria dei punti vendita con fondi posti a carico del settore". E' quanto si legge in un memoria di Assopetroli-Assoenergia depositata in commissione Attività produttive alla Camera in merito alla risoluzione sul settore della distribuzione dei carburanti. L'Associazione sottolinea come la rete attuale vada anche "ammodernata". In questo senso l'upgrade potrebbe essere sostenuto con incentivi specifici in due diversi ambiti: amministrativo, individuare corsie preferenziali per l'autorizzazione dei nuovi investimenti che rientrano nelle direttrici della smart city e green mobility (ad esempio: revisione dei vincoli di destinazione duso per favorire la realizzazione di una rete gml-c a servizio della mobilità; ampliamento degli indici di cubatura nelle aree urbane condizionata alla realizzazione di un'infrastruttura elettrica); economico, prevedere per questi investimenti incentivi economici da erogarsi eventualmente mediante credito d'imposta".

02 ottobre 2019