Argomenti: Articolo 

Bankitalia: nel primo semestre 2018 ferma la crescita economica nel nord est e al centro

In Italia, nei primi due trimestri del 2018, la crescita dell'economia del Nord Est e del Centro si è arrestata, mentre è proseguita nel Mezzogiorno e nel Nord Ovest, anche se i divari tra nord e sud restano marcati. Rallenta inoltre l'export in tutte le aree e in particolare nel centro del Paese. Prosegue invece il trend positivo del comparto del turismo con una maggiore spesa degli stranieri, soprattutto al Sud dove le performance sono andate meglio del previsto. Continua infine il lungo momento negativo del settore delle costruzioni, dove però si registra una migliore qualità del credito e un calo nella diminuzione delle erogazioni dei prestiti nel centro Italia. E' in sintesi quanto contenuto nel rapporto 'Economia regionali' della Banca d'Italia, presentato a Roma. Più in generale, si legge nel rapporto, tra il primo trimestre del 2013 e il secondo trimestre del 2018, l'attività economica sarebbe aumentata nel complesso "in misura maggiore" nel Nord Est (6,7%) e nel Nord Ovest (5,3%). Nel Mezzogiorno, dove l'inizio del percorso di espansione è iniziato con circa 8 trimestri di ritardo rispetto al Nord Est, la crescita è stata del 3,8%. Il tasso di crescita più basso lo registra invece il Centro (2,8%), nonostante la fase di crescita sia iniziata nel secondo trimestre del 2013.

04 dicembre 2018