Argomenti: Articolo 

Bankitalia: nel 2017 crescita a +1,8% al Nord, più debole il Centro

Nel 2017 la ripresa economica è proseguita in tutte le aree geografiche italiane ma più sostenuta al Nord (1,8%) rispetto al Mezzogiorno (1,4%) e al Centro (0,9%). Lo si legge nel rapporto 'Economie regionali' della Banca d'Italia, secondo cui "nel 2017 il Pil nel Mezzogiorno era inferiore di circa il 9 per cento rispetto al periodo pre-crisi; la contrazione era oltre due volte quella del Centro Nord" Il rapporto nota che "i flussi migratori dal Mezzogiorno coinvolgono in misura crescente individui laureati, impoverendo così la dotazione di capitale umano e le prospettive future di sviluppo dell'area". L'occupazione è aumentata in modo simile tra  le  diverse  aree.  Nelle  ripartizioni del Centro Nord vi ha influito quasi esclusivamente l'andamento positivo nel settore dei  servizi; nel  Mezzogiorno  il  contributo dell'industria - comprese le costruzioni - è stato analogo a  quello  del  terziario. Al Nord e nel Mezzogiorno l'occupazione ha rallentato nel secondo semestre e la crescita è rimasta debole all'inizio del 2018. Al Centro la dinamica favorevole si è concentrata nella seconda parte del 2017; nei primi mesi dell'anno in corso si è invece registrato un calo.

12 luglio 2018