Argomenti: Articolo 

La Bce vede una crescita "solida e generalizzata"

Nell'ultimo Bollettino economico l'Eurotower prevede una crescita annua del Pil in termini reali del 2,4 per cento nel 2018, dell'1,9 nel 2019 e dell'1,7 nel 2020. Consumi privati sospinti dall'incremento dell'occupazione.

"L'espansione economica nell'area  dell'euro continua a essere solida e generalizzata nei diversi Paesi e settori, con una crescita del Pil, nel quarto trimestre 2017, pari  allo 0,6 per cento sul periodo precedente". Così la Bce nel nuovo  Bollettino economico, ricordando inoltre che "tale valutazione si  riflette sostanzialmente anche nelle proiezioni macroeconomiche di  marzo 2018 formulate per l'area dell'euro dagli esperti della Bce, che prevedono una crescita annua del Pil in termini reali del 2,4 per  cento nel 2018, dell'1,9 nel 2019 e dell'1,7 nel 2020". I consumi privati sono sospinti dall'incremento dell'occupazione, che  a sua volta beneficia delle passate riforme del mercato del lavoro, e  dall'aumento della ricchezza delle famiglie. L'Eurotower rileva  inoltre che è proseguito il rafforzamento degli investimenti delle  imprese, sostenuti da condizioni di finanziamento molto favorevoli,  dalla crescita della redditività delle aziende e dal vigore della  domanda; al contempo, negli ultimi trimestri, anche gli investimenti  in edilizia hanno registrato un ulteriore miglioramento. Benefici  anche dall'espansione generalizzata a livello globale che favoriscono  le esportazioni dell'area dell'euro.

22 marzo 2018