Commercio estero, anche a ottobre avanzo in calo

Commercio estero, anche a ottobre avanzo in calo

L’Istat rileva un saldo positivo per 3.888 milioni rispetto ai +7.587 dello stesso mese del 2020.
Export e import in aumento sia su base mensile che su base annua.

DateFormat

16 dicembre 2021

Nell’ottobre scorso il saldo commerciale italiano è stato di +3.888 milioni di euro rispetto ai +7.587 milioni dello stesso mese del 2020. Così come nel mese precedente, insomma, si rileva un calo dell’avanzo. Al netto dei prodotti energetici, il saldo è pari a +8.141 milioni (era +9.349 a ottobre dello scorso anno). È la stima divulgata dall'Istat (vedi i dati completi in pdf) .

Crescono a livello congiunturale entrambi i flussi commerciali con l'estero, con le importazioni a +2,8% e le esportazioni a +1,5% (+1,4% verso la Ue e +1,6% al di fuori). Nel trimestre agosto-ottobre, l'export cresce del 2,4% e l'import del 6,6% rispetto ai tre mesi precedenti. Su base annua le esportazioni aumentano invece del 7,4%, con crescita più sostenuta verso l'area Ue (+10,6%) rispetto ai mercati extra Ue (+4%). L'import aumenta di più (+19,4%), sia verso l'area Ue (+12,3%) sia, in misura molto marcata, in direzione di quella extra Ue (+30,1%).

Esportazioni, importazioni e saldi della bilancia commerciale, ottobre 2021. Fonte: Istat

I prezzi all'import, infine, proseguono la crescita ininterrotta cominciata a settembre 2020 e continuano ad accelerare su base annua (+15,3% in ottobre, da +12,6% di settembre), spinti principalmente dai rialzi dei prezzi dei prodotti energetici provenienti dall'area non euro. Su base mensile, crescono del 2,8%.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca