Confcommercio su esonero contributivo. Troppo ravvicinato il termine del 31 luglio serve più tempo

Confcommercio su esonero contributivo. Troppo ravvicinato il termine del 31 luglio serve più tempo

DateFormat

28 luglio 2021
106/2021

Il decreto interministeriale pubblicato in data odierna - dopo oltre due mesi di attesa - e che disciplina criteri e modalità per la fruizione dell'esonero contributivo per lavoratori autonomi e professionisti, reca la data del 31 luglio come termine per la presentazione dell'istanza di riconoscimento del beneficio, a pena di decadenza dallo stesso. E' di tutta evidenza che tale termine non consentirebbe ai soggetti interessati di accedere ad un diritto riconosciuto loro dall'ultima legge di bilancio, tanto più alla luce del fatto che ad oggi l'INPS non ha ancora reso disponibile lo schema di domanda richiamato dal decreto in questione. E’ quindi indispensabile prorogare la data per la presentazione delle istanze, al fine di rendere realmente fruibile una misura che milioni di soggetti attendono da mesi a fronte di una situazione di crisi ancora pienamente in atto. Lo scrive Confcommercio in una nota. 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca