Confcommercio su vendite al dettaglio: consumi ancora deboli

Rispettare calendario delle principali festività

Confcommercio su vendite al dettaglio: consumi ancora deboli

DateFormat

7 settembre 2018
110/2018

 

110/2018
Roma, 7 settembre 2018

 

"E' certo che la completa deregulation, disposta nel 2012 con il governo Monti, non ha generato particolari stimoli né ai consumi, né all'occupazione, né tanto meno ha prodotto maggiore concorrenza, visto il già elevato grado di liberalizzazione del settore. Bene, dunque, aver riaperto il dialogo su un tema fondamentale per le imprese del commercio e della distribuzione. Nel merito, valuteremo quello che emergerà durante l'iter in Commissione delle varie proposte, ma occorre tenere insieme le esigenze di imprese, lavoratori e consumatori e soprattutto reintrodurre un quantitativo minimo di chusure rispettando il calendario delle principali festività civili e religiose": così Enrico Postacchini, membro di Giunta Confcommercio con delega alle politiche commerciali, sul tema delle aperture dei negozi.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca