Confcommercio su pil: ripresa congelata

Confcommercio su pil: ripresa congelata

DateFormat

2 settembre 2016
113/2016

113/16
Roma, 2.9.2016

 

 

 

 

CONFCOMMERCIO SU PIL:

RIPRESA "CONGELATA"

 

Senza l'auspicata revisione al rialzo, si certifica il rallentamento dell'economia italiana dopo cinque trimestri neppure tanto brillanti. Tre sono gli elementi di frenata dell'economia: il mancato contributo del valore aggiunto dell'industria manifatturiera, quello dei consumi di beni durevoli e semidurevoli e il pesante arretramento della spesa degli stranieri in Italia pari al -1,6% rispetto al primo trimestre: questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati sul Pil diffusi oggi dall'Istat.

 

Nel confronto internazionale, non muta la tendenza della nostra economia a funzionare peggio di quelle dei nostri principali partner internazionali, rispetto ai quali si allarga ancora il divario di crescita. Mettendo a sistema l'esigua eredità positiva per il secondo semestre (+0,7%) con il repentino calo di fiducia registrato negli ultimi quattro mesi, il quadro prospettico appare fragile e il raggiungimento di una crescita all'1% impone rapide azioni di contrasto all'inerzia attuale. Sarebbe, dunque, utile anticipare la definizione e la comunicazione degli obiettivi della prossima legge di stabilità concentrando gli sforzi nella direzione di un taglio fiscale che possa migliorare fin da subito le aspettative di famiglie e imprese. 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca