Confcommercio su vendite al dettaglio: dato molto negativo

Urge riduzione Irpef già dal 2017

Confcommercio su vendite al dettaglio: dato molto negativo

DateFormat

26 settembre 2016
124/2016

124/16
Roma, 26 settembre 2016

 

 

Il dato merita una lettura molto negativa perché testimonia l'influenza del decrescente clima di fiducia delle famiglie nei comportamenti di spesa. Anche se sono ancora presenti indicazioni favorevoli relative al turismo e alle vendite di auto, il peggioramento del quadro dei consumi si desume dal profilo negativo delle vendite nelle piccole superfici e dalla circostanza che, nell'ambito della grande distribuzione solo il discount presenta tassi di crescita superiori al 2%. E' il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio sui dati Istat di oggi.

La politica fiscale distensiva, certamente apprezzabile,  - continua la nota - non può poggiare esclusivamente su micro-provvedimenti, ma deve essere orientata da un strategia di generalizzata e concreta riduzione del carico fiscale, la cui prima mossa dovrebbe essere la riduzione di un punto di ciascuna delle cinque attuali aliquote Irpef a partire dal 2017.

 

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca