Confcommercio su Greenpass: bene l'estensione della certificazione verde in ambito lavorativo pubblico e privato e l'esclusione di costi a carico delle imprese per i tamponi

Confcommercio su Greenpass: bene l'estensione della certificazione verde in ambito lavorativo pubblico e privato e l'esclusione di costi a carico delle imprese per i tamponi

DateFormat

17 settembre 2021
130/2021

Bene l’estensione della certificazione verde in ambito lavorativo pubblico e privato e  l’esclusione di costi a carico delle imprese per i tamponi. Una scelta che completa l’impegno organizzativo e di investimenti messo in campo dalle imprese per la tutela della salute di chi vi opera in ottemperanza ai protocolli sulla sicurezza rispetto alla pandemia Covid-19  e alle linee guida delle Regioni per le diverse attività economiche.

In considerazione dell’entrata in vigore della misura a partire dal prossimo 15 ottobre, occorrerà una attenta programmazione delle vaccinazioni. Sulla scorta del testo definitivo del provvedimento, andranno comunque valutati gli aspetti organizzativi in materia di gestione dei controlli e le previsioni concernenti l’attivazione di contratti di sostituzione nelle imprese con meno di 15 dipendenti.

L’auspicio è che possa essere rapidamente colmato  il divario ancora esistente per raggiungere l’immunità sociale necessaria per scongiurare nuove chiusure.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca