Audizione Confcommercio su ddl istruzione tecnica superiore: sistemi formazione siano più agili e reattivi a cambiamenti mercato

Colzani: “Urgente facilitare incontro domanda/offerta lavoro in terziario di mercato”

Audizione Confcommercio su ddl istruzione tecnica superiore: sistemi formazione siano più agili e reattivi a cambiamenti mercato

DateFormat

26 ottobre 2021
150/2021

"La crisi pandemica ha trasformato in emergenza l’urgenza di facilitare l’incontro, qualitativo e quantitativo, tra domanda e offerta nel mercato del lavoro, soprattutto per il terziario di mercato, peraltro considerando che le figure professionali stanno profondamente cambiando in questo contesto così volatile, determinando l’esigenza di sistemi di formazione superiore molto agili e reattivi al cambiamento del mercato".

Così Andrea Colzani, incaricato per la formazione di Confcommercio, nell’audizione della Confederazione in Commissione Istruzione al Senato sul ddl per la ridefinizione della missione e dell’organizzazione del Sistema di istruzione e formazione tecnica superiore in attuazione del Pnrr.

Tra le previsioni contenute nel disegno di legge, Colzani si è soffermato in particolare sul tema di aree tecnologiche, diffusione territoriale e sistema di finanziamento delle Fondazioni ITS (Istituti Tecnici Superiori) ribadendo l’importanza di “restituire la giusta dignità ai percorsi formativi degli ITS, la cui caratterizzazione di alta formazione è stata poco percepita nel tempo, evitando sovrapposizione e competizione con altri sistemi, come ad esempio quello accademico o anche quello dei fondi interprofessionali per la formazione continua”.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca