Rete Imprese Italia - Bene l'approvazione del Decreto Lavoro: ora occorre andare avanti per dare risposte alle imprese e far ripartire l'occupazione. Innanzitutto è necessario approvare rapidamente i decreti attuativi e riprogrammare i Fondi Strutturali

Rete Imprese Italia - Bene l'approvazione del Decreto Lavoro: ora occorre andare avanti per dare risposte alle imprese e far ripartire l'occupazione. Innanzitutto è necessario approvare rapidamente i decreti attuativi e riprogrammare i Fondi Strutturali

DateFormat

8 agosto 2013
162/2013

 

 

162/13
Roma, 8 agosto 2013

 

 

 

 

Rete Imprese Italia - Bene l'approvazione del Decreto Lavoro: ora occorre andare avanti per dare risposte alle imprese e far ripartire l'occupazione. Innanzitutto è necessario approvare rapidamente i decreti attuativi e riprogrammare i Fondi Strutturali

 

Rete Imprese Italia valuta positivamente l'approvazione del "Decreto lavoro" con 20 giorni di anticipo rispetto al termine previsto per la conversione in legge, e sottolinea che l'incentivazione prevista per le nuove assunzioni dovrà poter contare sulla certezza delle risorse, fattore dirimente per le imprese, e sulla loro rapida attivazione. Per questo Rete Imprese Italia chiede che la riprogrammazione dei Fondi Strutturali comunitari avvenga entro i primi giorni di settembre per poter agganciare la ripresa autunnale della quale si parla in questi giorni.

Rete Imprese Italia ritiene inoltre importante che si proceda, anche successivamente, a implementare misure per favorire l'occupazione e rilanciare le opportunità di assunzioni da parte delle imprese, tenendo aperto il confronto con il Governo. Per questa ragione le parti sociali, su invito del Ministro Giovannini, hanno dato il via ad un tavolo, partecipato da tutte le organizzazioni datoriali e dai sindacati, per ricercare un possibile accordo da presentare al Governo per migliorare il mercato del lavoro, negoziando soluzioni sulla flessibilità e sui costi, e chiedendo supporti normativi al legislatore, in vista dell'Expo 2015.

Rete imprese Italia continuerà a lavorare sulle proposte anticipate al Ministro e illustrate alle organizzazioni sindacali insieme a tutte le organizzazioni datoriali presenti al tavolo, con la consapevolezza che la coesione sui termini dei problemi aiuterà al raggiungimento degli obiettivi.

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca