Protocollo d'intesa sullo sviluppo socio-economico delle città e del territorio

Approvato oggi a Roma da Confcommercio e dalle organizzazioni nazionali del commercio di Austria, Belgio, Francia, Grecia e Spagna

Protocollo d'intesa sullo sviluppo socio-economico delle città e del territorio

DateFormat

13 settembre 2013
179/2013

 

 

179/13
Roma, 13.09.2013

 

 

Approvato oggi a Roma da Confcommercio e dalle organizzazioni nazionali 
del commercio di Austria, Belgio, Francia, Grecia e Spagna

 

PROTOCOLLO D'INTESA SULLO SVILUPPO
SOCIO-ECONOMICO DELLE CITTÀ E DEL TERRITORIO

 

E' stato approvato oggi a Roma, nel corso di un meeting delle organizzazioni nazionali del commercio dell'Unione Europea, un protocollo d'intesa sullo sviluppo socio-economico delle città e del territorio. All'incontro promosso da Confcommercio-Imprese per l'Italia hanno partecipato le organizzazioni nazionali del commercio di Austria (WKO – Camera economica federale austriaca), Belgio (Comeos – Confederazione belga del commercio e dei servizi), Francia (FCD – Federazione francese delle imprese del commercio e della distribuzione), Grecia (NCHC - Confederazione nazionale del commercio ellenico) e Spagna (CCC - Confederazione del commercio della Catalogna).

La centralità della distribuzione e dei servizi di mercato nelle politiche per lo sviluppo urbano e del territorio sono, infatti, essenziali per il rilancio della crescita socio-economica e per la tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale degli Stati membri della UE, restituendo alle città il ruolo di fattore centrale dello sviluppo.

Obiettivo del protocollo in dieci punti è la promozione di azioni di Partenariato Pubblico-Privato, l'attivazione di lobby a livello europeo e nazionale per l'elaborazione di un manifesto da presentare alle istituzioni dell'Ue, la sensibilizzazione dei Membri del Parlamento nazionale e del Parlamento europeo dei rispettivi Paesi affinché il nuovo periodo di programmazione dei fondi strutturali 2014-2020 metta a disposizione risorse finanziarie significative per la riqualificazione urbana ed economica delle città.

Per il Presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia, Carlo Sangalli, "la rivitalizzazione delle aree urbane non è solo funzionale alla crescita socio-economica, ma è strumento indispensabile per migliorare la qualità della vita, la sicurezza dei cittadini e la tutela dell'ambiente. In questo ambito le attività del commercio e dei servizi sono uno strumento indispensabile per conseguire questi obiettivi".

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca