Legge Stabilità. Rete Imprese Italia su emendamento che riduce Irap con credito d'imposta: "Scelta che non convince"

Legge Stabilità. Rete Imprese Italia su emendamento che riduce Irap con credito d'imposta: "Scelta che non convince"

DateFormat

18 dicembre 2014
241/2014

 

 

241/14
Roma, 17 dicembre 2014

 

 

Il credito di imposta del 10% ai fini Irap concesso alle imprese senza dipendenti, previsto dall'emendamento approvato oggi in Commissione Bilancio al Senato, non convince le piccole imprese che aspettano un più significativo taglio dell'Irap.

E' la posizione espressa da Rete Imprese Italia sull'emendamento del relatore alla Legge di Stabilità presentato in Commissione Bilancio al Senato.

Inoltre, la scelta di recuperare le risorse attraverso la riduzione della platea dei soggetti ammessi al nuovo "regime forfettario",  riduce ulteriormente i pochi  benefici concessi.

La riduzione del numero dei soggetti ammessi al regime forfettario - sottolinea Rete Imprese Italia - va in direzione opposta rispetto a quanto è necessario, vale a dire ampliare il numero dei beneficiari, innalzando i limiti dei ricavi. Ma, soprattutto, non raggiunge l'obiettivo di far emergere attività svolte da pensionati e dipendenti.

 

Peraltro le risorse per finanziare l'innalzamento della franchigia Irap potevano essere recuperate dimezzando il versamento del minimale INPS piuttosto che, come ora previsto, attraverso un suo azzeramento.

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca