Balneari: Confcommercio risponde a Gasparri

Balneari: Confcommercio risponde a Gasparri

DateFormat

7 marzo 2016
33/2016

33/2016

L'impegno e l'azione del SIB, sindacato italiano balneari, e della Confcommercio per contrastare la direttiva Bolkestein, per fortuna, sono confermate da iniziative, articoli di giornali, proteste avvenute nel corso di questi anni.

Stupisce, dunque, che il Vicepresidente del Senato Gasparri, sembri ignorare che proprio il SIB e la Confcommercio sono stati i primi a lanciare l'allarme per il danno che deriverebbe alle imprese balneari in caso di un mancato riconoscimento di un periodo transitorio che vada anche oltre il 2020.

E stupisce ancora di più l'accusa di una mancanza di autonomia e neutralità politica della Confcommercio nei confronti del Governo.

La Confcommercio è convinta che Gasparri continuerà ad essere al fianco dei nostri imprenditori per vincere questa battaglia evitando inutili polemiche.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca