Confcommercio su vendite al dettaglio: dato conferma rallentamento ripresa

Disinnescare aumenti Iva per ridurre incertezza

 

51/2018
Roma, 9 maggio 2018

Un ulteriore sintomo di un quadro congiunturale in cui si rafforzano i segnali di discontinuità e si conferma, nonostante l'importante revisione al rialzo dei dati relativi alle vendite di febbraio, la sensazione di un complessivo indebolimento della ripresa: questo il commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio ai dati sulle vendite al dettaglio di marzo diffusi oggi dall'Istat.
In questo contesto – prosegue Confcommercio - bloccare l'aumento dell'IVA, previsto dalle clausole di salvaguardia, rappresenterebbe un fattore importante per ridurre gli elementi d'incertezza che portano le famiglie a guardare con preoccupazione al futuro.

09 maggio 2018