Confcommercio su clima di fiducia: miglioramento per effetto elezioni

Ma prospettive di crescita restano invariate

Confcommercio su clima di fiducia: miglioramento per effetto elezioni

DateFormat

27 giugno 2018
75/2018

75/2018
Roma 27 giugno 2018

 

Proseguono le oscillazioni positive sul clima di fiducia, anche grazie ad un moderato "effetto elezioni". In coincidenza con l'insediamento degli ultimi sei governi, infatti, per sei volte la fiducia delle famiglie è momentaneamente cresciuta: questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati sul clima di fiducia di imprese e consumatori a giugno diffusi oggi dall'Istat.Tuttavia – prosegue Confcommercio - dall'inizio dell'anno il sentiment delle imprese produttrici di beni di consumo e quello delle imprese della distribuzione, sia grandi sia tradizionali, sono entrambi in calo quasi costante, a testimoniare una perdurante debolezza sul fronte dei consumi. Anche i dati sull'incremento della povertà assoluta nel 2017 - anno di ripresa del PIL - testimoniano che non c'è stato un vero e proprio cambio di marcia nelle prospettive di crescita del Paese, né i dati più recenti inducono a immaginare che ciò potrà accadere a breve termine.
 
 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca