Confcommercio su produzione industriale: risultato negativo ma vero problema il comparto del terziario

Confcommercio su produzione industriale: risultato negativo ma vero problema il comparto del terziario

DateFormat

9 febbraio 2021
20/2021

Il modesto calo registrato dalla produzione industriale nel mese di dicembre era un in gran parte atteso. Il 2020 si chiude così a -11%, un risultato molto negativo, ma ben distante dal -18,7% del 2009.

Dopo la forte riduzione dell’attività registrata in primavera e il successivo parziale recupero, l’industria italiana sembra essersi avviata lungo un sentiero di lenta ripresa, priva di accelerazioni significative e comunque frenata dalla ridotta domanda interna ed estera di beni di consumo.

Si conferma pertanto la dicotomia tra agricoltura, industria e costruzioni che hanno contenuto i danni e il comparto del terziario di mercato per il quale l’uscita dalla più profonda crisi di sempre non è ancora chiaramente in vista.

È il commento dell’ufficio studi di Confcommercio sulla produzione industriale.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca