Confcommercio su inflazione: in moderato aumento

Aumento riflette incremento dei prezzi energetici

Confcommercio su inflazione: in moderato aumento

DateFormat

1 marzo 2021
34/2021

Il moderato aumento registrato dall’inflazione nel mese di febbraio, pur risultando piuttosto diffuso - solo l’alimentare, l’abbigliamento e le calzature registrano in termini mensili un segno negativo - riflette in larga parte gli incrementi dei prezzi degli energetici.

Il recupero dei prezzi della materia prima, in atto da alcuni mesi, ha cominciato a trasferirsi anche ai settori a valle, servizi di trasporto in primis.

L’inflazione di fondo non sembra destare preoccupazioni immediate, ma comunque raggiunge l’1%, un valore che non si osservava dal 2017.

Intorno alle dinamiche dei prezzi è sempre necessario un attento monitoraggio. Una significativa accelerazione dell’inflazione che dovesse precedere la ripresa dell’economia ne frenerebbe pericolosamente intensità e affidabilità, in un contesto di grave fragilità del mercato del lavoro e del tessuto imprenditoriale nei settori più colpiti dalla crisi pandemica.

È il commento dell’Ufficio Studi di Confcommercio ai dati sull’inflazione a febbraio diffusi oggi dall’Istat.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca