Green pass obbligatorio, Conftrasporto: "Estenderlo subito agli autisti esteri che entrano in ItaliaE

Green pass obbligatorio, Conftrasporto: "Estenderlo subito agli autisti esteri che entrano in ItaliaE

DateFormat

25 ottobre 2021

Dopo le notizie che rendono noto come in diversi Paesi esteri la pandemia stia risalendo, emerge in tutta la sua evidenza la necessità che la circolare a doppia firma Trasporti/ Salute sia rivista”.

È l’appello urgente del presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè, che guida anche la Federazione degli Autotrasportatori Italiani (Fai).

Il riferimento è alla circolare emanata oltre una settima fa dal MIMS e dal ministero della Salute, che di fatto esenta gli autotrasportatori provenienti dall’estero dall’obbligo del green pass, a condizione che le operazioni di carico/scarico delle merci siano effettuate da altro personale.

Appare evidente che la possibilità consentita ad autisti esteri provenienti da Paesi nei quali i livelli di Covid stanno purtroppo riprendendo vigore rischia di consentire a conducenti contagiati di agire da veri e propri diffusori del virus - avverte Uggè - Tutto questo non è accettabile, quindi le misure di contenimento debbono essere immediatamente estese a tutti: se l’autista proveniente dall’estero non ha il green pass, allora le operazioni di carico e scarico non devono essere effettuate”.

L’alternativa è tornare per tutti ad applicare le norme previste dal Protocollo sottoscritto all’inizio della pandemia, che si è dimostrato estremamente utile”, conclude il presidente di Conftrasporto-Confcommercio.    

INFO:
Laura Ferretto
Addetta stampa
Conftrasporto-Confcommercio
Cell. 342 8584814

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca