Uggè, Conftrasporto su autista ubriaco

Uggè, Conftrasporto su autista ubriaco

DateFormat

24 marzo 2017

 

T

 

23 marzo 2017

COMUNICATO STAMPA

È accaduto oggi pomeriggio lungo la A1, nel Fiorentino

TIR A ZIG ZAG SULL'AUTOSTRADA, AUTISTA UBRIACO

UGGÈ, CONFTRASPORTO: " MASSIMA SEVERITÀ, VERIFICHE SU TUTTA LA FILIERA"

 

Massima severità. La chiede il presidente di Conftrasporto, e vicepresidente di Confcommercio, Paolo Uggè nei confronti dei responsabili di quanto accaduto oggi lungo l'autostrada A1, dove un Tir con a bordo un autista ubriaco ha seminato spavento per diversi chilometri. Il fatto è accaduto nel pomeriggio in provincia di Firenze. Il mezzo pesante procedeva a zig zag in direzione Sud, passando continuamente da una corsia di marcia all'altra. È stato bloccato dalla polizia stradale all'altezza dell'uscita di Valdarno, dopo 20 chilometri di inseguimento. L'autista, originario dell'Ucraina, era talmente ubriaco da non reggersi in piedi e aveva a bordo diverse bottiglie di alcolici vuote.

"Ora chiediamo che vengano applicate le norme esistenti – chiede Uggè – Che si verifichino le condizioni alle quali il carico è stato affidato e si estendano le verifiche al committente per poi assumere le conseguenti misure. Chiediamo massima severità da parte delle autorità competenti e la verifica su ciascuna componente della filiera per stabilire dove stanno le responsabilità di un fatto così grave. Non è la prima volta che accadono episodi del genere, ed è l'ennesima volta che invochiamo più sicurezza sulle nostre strade e il rispetto della legge da parte di chi le attraversa".    

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca